Home / #FLMPa / Festival delle Letterature Migranti, il programma di domenica 25 ottobre
webkit-2020-WP

Festival delle Letterature Migranti, il programma di domenica 25 ottobre

Ultimo giorno dei lavori del Festival delle letterature migranti 2020 di cui anche Ersu Palermo è partner. I lavori potranno essere seguiti in streaming e online su www.festivaletteraturemigranti.it

Confini di guerra, confini di pensiero, confini nazionali. L’ultima giornata del Festival delle Letterature Migranti, VI edizione, è un viaggio in continenti e tempi diversi, attorno ad un concetto tornato di grande attualità con le spinte nazionaliste sempre più pressanti, i contrasti in atto in varie parti del mondo, e le costrizioni imposte dalla pandemia.

Protagonisti, anche domenica 25 ottobre, autori e intellettuali contemporanei di primo piano come la siriana Suad Amiry con Storia di un abito inglese e una mucca ebrea ambientato nella Palestina del ’47, l’anno della spartizione del territorio tra arabi ed ebrei, che dialogherà con Michele Cometa, direttore del Dipartimento Culture e società di Unipa e componente del comitato scientifico del Festival. Con Cometa si confronterà anche lo scrittore tedesco Veit Heinichen con il suo Borderless (Edizioni e/o), thriller politico di ampio respiro, senza confini, come il crimine del nostro tempo. Numerose le presenze internazionali: dall’israeliano Dror Mishani – a dialogo con Moshe Ben Simon – su Tre (Edizioni e/o), romanzo che affronta il tema delle relazioni e della conoscenza dell’altro nell’era digitale; alla georgiana Ruska Jorjoliani, con Tre vivi, tre morti (Voland) ambientato nell’Italia alle soglie del boom economico del Novecento, in conversazione con Davide Camarrone; a Sarah Mustafah che parlerà de La tua bellezza (marcos y marcos), romanzo che affronta il tema dell’odio di religione, con Chiara Natoli; e Oliver Van Beemen a colloquio con Davide Puca a partire da Heineken in Africa (add Editore), sugli interessi della multinazionale olandese della birra.

Ancora dall’Italia: Giulio Guidorizzi che a partire da Enea lo straniero (Einaudi), dialogherà con Giusto Picone, professore Unipa di Lingua e letteratura latina sulla figura dello straniero nell’antichità; Pietro Folena che discuterà del ritorno dei populismi a partire dal suo ultimo libro Servirsi del popolo (La nave di Teseo) con il professore Claudio Riolo e il sindaco di Palermo Leoluca Orlando; mentre Domenico Quirico insieme al giornalista Cristoforo Spinella di Ansa Turchia, presenterà Morte di un ragazzo italiano (Neri Pozza) che rimette sotto i riflettori la figura del palermitano Giovanni Lo Porto, il giovane cooperante ucciso nel 2015 ad opera di un drone statunitense sul confine tra Afghanistan e Pakistan; Daniela Padoan discuterà con Clelia Bartoli attorno a Niente di questo mondo ci risulta indifferente (Edizioni interno 4) che raccoglie le riflessioni del tavolo di lavoro promosso dall’associazione “Laudato sì” a partire dall’enciclica di Papa Francesco sul rispetto dell’ambiente; e Pietro Leveratto dialogherà con Dario Oliveri attorno a Il silenzio alla fine (Sellerio), romanzo d’ambiente e psicologie che trasporta il lettore a New York nella primavera del 1932 tra visioni opposte (un esiliato antifascista, un siciliano fascista e un ebreo austriaco) e la Grande musica a far da collante.

Spazio anche agli altri linguaggi con la presentazione dei progetti della sezione Musica e della sezione Audiovisivi di FLM che quest’anno si sono confrontati con i limiti imposti dalla pandemia, cercando nuove modalità di produzione culturale durante il lockdown. Di mattina, alle 11, Dario Oliveri e Marco Betta presenteranno il progetto “Elettronica” della sezione Musica di FLM, curata da Dario Oliveri: un juke box virtuale con 12 quarantacinque giri inediti composti da altrettanti autori: Marco Cappelli, Maria Chiara Casà, Ornella Cerniglia, Manfredi Clemente, Gianni Gebbia, Gabriele Giambertone, Pietro Leveratto, Roberto Palazzolo, Salvatore Passantino, Giuseppe Rapisarda, Giulia Tagliavia.  In chiusura, alle 20, invece, sarà la volta del progetto della Sezione Audiovisivi a cura di Andrea Inzerillo con la proiezione online dei primi minuti del film collettivo “Narrazione Collettiva Lockdown CSC”. Racconti realizzati durante il lockdown dagli studenti del Centro sperimentale di cinematografia e proiettati al Festival per la prima volta. Piero Li Donni e Andrea Inzerillo dialogheranno con gli studenti del CSC – sede Sicilia insieme alla direttrice artistica del Csc Costanza Quatriglio e alla montatrice Letizia Caudullo.

 

 

IL PALINSESTO

Ore 10:15 Online da Palazzo Branciforte | Sala dei 99

Incontro con Domenico Quirico, Morte di un ragazzo italiano (Neri Pozza)

con Cristoforo Spinella

 

Ore 11:00 Online da Palazzo Branciforte | Sala dei 99

Presentazione del progetto Elettronica sezione Musica a cura di Dario Oliveri

con Marco Betta e Dario Oliveri.

 

Ore 12:00 Online da Palazzo Branciforte | Sala dei 99

Incontro con Pietro Leveratto, Il silenzio alla fine (Sellerio)

con Dario Oliveri

 

Ore 13:00 Online da Palazzo Branciforte | Sala dei 99

Incontro con Dror Mishani, Tre (Edizioni e/o)

con Moshe Ben Simon

 

Ore 13:40 Online da Palazzo Branciforte | Sala dei 99

Incontro con Ruska Jorjoliani, Tre vivi tre morti (Voland)

con Davide Camarrone

 

Ore 14:20 Online da Palazzo Branciforte | Sala dei 99

Incontro con Daniela Padoan, Niente di questo mondo ci risulta indifferente (Edizioni interno 4)

con Clelia Bartoli

 

Ore 15:00 Online da Palazzo Branciforte | Sala dei 99

Incontro con Veit Heinichen, Borderless (Edizioni e/o)

con Michele Cometa

 

Ore 15:40 Online da Palazzo Branciforte | Sala dei 99

Incontro con Giulio Guidorizzi, Enea lo straniero (Einaudi)

con Giusto Picone

 

 

Ore 16:20 Online da Palazzo

Branciforte | Sala dei 99

Incontro con Sahar Mustafah, La tua bellezza (marcos y marcos)

con Chiara Natoli

 

Ore 17:00 Online da Palazzo Branciforte | Sala dei 99

Incontro con Oliver Van Beemen, Heineken in Africa (add Editore)

con Davide Puca in collegamento video con l’autore

 

Ore 18:00 Online da Palazzo Branciforte | Sala dei 99

Incontro con Pietro Folena, Servirsi del popolo (La nave di Teseo)

con il sindaco Leoluca Orlando e Claudio Riolo

 

Ore 19:00 Online da Palazzo Branciforte

Incontro con Suad Amiry, Storia di un abito inglese e una mucca ebrea (Mondadori)

con Michele Cometa

 

Ore 20:00 Online sul sito del Festival

Proiezione Narrazione collettiva Lockdown CSC

Piero Li Donni e Andrea Inzerillo dialogano con gli studenti del CSC – sede Sicilia. Intervengono Costanza Quatriglio e Letizia Caudullo

 

Programma completo su www.festivaletteraturemigranti.it

20201024_230018

Riguardo dario.matranga

dario.matranga
Dario Matranga, classe '65 palermitano, è il direttore responsabile del giornale IoStudio fondato 2005 . Giornalista professionista, è anche capo Ufficio Stampa dell'Ersu da maggio 2000. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e radiofoniche e ha lavorato in uffici stampa nazionali e internazionali per organizzazioni giovanili e sindacali. E' impegnato anche nel mondo dell'associazionismo sindacale. La mail a cui potete scrivergli è ufficiostampa@ersupalermo.gov.it oppure dario.matranga65@gmail.com

Leggi anche

Locandina CRI

Come diventare Infermiera volontaria della Croce Rossa Italiana

Al via in Sicilia, anche quest’anno, la campagna di reclutamento per fare parte del Corpo …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *