• IMG-20190412-WA0007

    “Cittadinanza è partecipazione”, un seminario a Giurisprudenza mercoledì 17 aprile

    Nasce dall’idea di due giovani studenti di Giurisprudenza, Giuseppe Verrigno ed Emanuele Cocchiara, l’associazione Politeia. Il progetto si basa sulla convinzione che sia compito di ogni cittadino sensibilizzare la collettività sui temi cruciali per la vita della comunità stessa, fornendo informazioni e strumenti per poter comprendere e decifrare al meglio le questioni e gli interrogativi del nostro tempo. Giorno 17 aprile alle ore 11:00 nell’Aula Magna Ex Facoltà di Giurisprudenza (via Maqueda n.172) si svolgerà il seminario conclusivo dell’anno 2018/19. L’incontro, dal titolo “Cittadinanza è partecipazione”, avrà ad oggetto il tema che ha legato gli incontri svolti in questi mesi negli istituti secondari di secondo grado della città di Palermo, ossia l'importanza della partecipazione dei giovani cittadini alla vita della comunità in cui abitano.

    Leggi
  • 560f1949-43fb-4adc-bf87-c29967c72744

    SISM: studenti oggi, medici domani

  • voto

    Ersu: il 14 e 15 maggio al voto per le elezioni degli studenti. Candidature sino al 29 aprile

  • WhatsApp Image 2019-04-02 at 18.43.20

    L’Aeolian Vocal Ensemble vola a Riga

    L'AEOLIAN Vocal Ensemble è in partenza per la Lettonia, dove parteciperà come unico coro italiano alla prestigiosa manifestazione internazionale Riga Sings International Choir Competition, che si svolgerà dall'1 al 5 maggio. L'Aeolian Vocal Ensemble è nato da un'idea di Monica Faja. Il suo nome è molto noto negli ambienti musicali della Città ed anche al di fuori di essa. Monica, insieme alle altrettanto celebri sorelle Flora e Roberta, tutte musiciste e cantanti, sono infatti virtuose figlie del compianto Maestro Angelo Faja, flautista e direttore d’orchestra di fama internazionale che è stato per vent’anni maestro preparatore dell'Orchestra Giovanile Italiana. Le tre artiste sono inoltre nipoti del Maestro Norino Buogo, illustre docente di Solfeggio e Teoria Musicale, colonna del Conservatorio Scarlatti di Palermo, e che è stato anche lui per molti anni Direttore di Coro. Monica, pensando a come i suoi studenti potessero approcciarsi attivamente alla musica anche fuori dalla scuola, ha costituito, richiamando un gruppo di ex allieve, un coro di voci bianche tutto al femminile. Le componenti del gruppo sono poco più di 30, principalmente tra i 14 e i 24 anni, tutte provenienti dall’esperienza del Coro di Voci Bianche della Scuola “A. Pecoraro” di Palermo. Il repertorio scelto, senza preclusione di genere, epoca, lingua e nazionalità, pone una particolare attenzione al Classico Contemporaneo (Erika Budai, Rupert Lang, Eric Whitacre, Fabio Alberti, Karl Jenkins, Susanne Lindmark, John Rutter; David L. Brunner; John Hatfield; Loreena McKennitt;…) evidenziando una ricerca approfondita sulle nuove tendenze musicali in fatto di coralità, senza tralasciare il doveroso aggancio con il repertorio tradizionale (Vivaldi, Bach, Pachelbell, Purcell, Strauss). Non mancano i brani arrangiati e riorganizzati dal gruppo in funzione del coro. ll repertorio alterna brani a cappella con altri con accompagnamento pianistico e percussioni, curato rispettivamente dai maestri Rosalba Coniglio e percussioni Gaspare Renna, i quali accompagneranno il coro nella trasferta lettone. Durante l’esibizione il coro intreccia il suo canto con particolari movimenti scenici appositamente studiati dalla formazione,guidata dalla coreografa Sabrina Piazza. La combinazione di movimenti simbiotici alle armonie, ritmi e vocalità dà vita ad una autentica esperienza musicale sia per gli artisti che per gli spettatori. regalando un’esperienza a tutto tondo, diversa dalla stereotipata staticità delle formazioni corali. L'insieme di tutte queste caratteristiche rende l''”Aeolian Vocal Ensemble” l’unico coro femminile di questi tipo presente in Sicilia.

    Leggi
  • ph © rosellina garbo 2019

    La prima volta di Idomeneo al Teatro Massimo

  • Locandina_Giornate-di-Studio_Mafia-politica-e-corruzione

    Domenica 14 aprile, inaugurazione di un centro diurno destinato ai più giovani al posto di un bene confiscato alla mafia