Home / #DopoLaurea / A Palermo un master per perfezionare le competenze dei professionisti del SSN, evitando falsi allarmismi ma anche la sottovalutazione dei rischi
Una borsa di studio, a totale copertura della quota di iscrizione del valore di 5.000 euro, sarà  erogata dall’Associazione Scientifica Hospital & Clinical Risk Managers (HCRM)
Una borsa di studio, a totale copertura della quota di iscrizione del valore di 5.000 euro, sarà erogata dall’Associazione Scientifica Hospital & Clinical Risk Managers (HCRM)

A Palermo un master per perfezionare le competenze dei professionisti del SSN, evitando falsi allarmismi ma anche la sottovalutazione dei rischi

Sono aperte le iscrizioni al Master Universitario di II° Livello in “Risk Management e Organizzazione Sanitaria” A.A. 2019/2020 presso l’Università degli Studi di Palermo coordinato dal prof. Alberto Firenze. Il master è finalizzato alla formazione di figure professionali capaci di ricoprire funzioni di Risk Manager e di supporto alle unità operative di Rischio Clinico e Qualità, nonché di operare nelle aziende per la gestione del rischio o di poter coprire ruoli dirigenziali in ambito sanitario sia pubblico che privato.

Obiettivo principale del master è creare figure professionali con forte componente innovativa dal punto di vista tecnico, gestionale e manageriale, al fine di intraprendere un percorso di controllo del rischio e di crescita in aziende sanitarie e del settore health-care.

Saranno evidenziate anche le maggiori criticità per il management e le azioni di miglioramento idonee per la gestione efficace di una sanità orientata al miglioramento continuo della qualità.

I professionisti che conseguiranno il titolo saranno formati per valutare le diverse dimensioni e tipologie di rischio clinico all’interno delle strutture del SSN, implementando programmi di gestione e svolgendo la propria attività in autonomia nel contesto di aziende sanitarie sia pubbliche che private con particolare riguardo alla prevenzione ed avendo come obiettivo il soggetto sano piuttosto che il soggetto malato.

Fra l’altro in un momento di grande interesse mediatico della vicenda Coronavirus, attività di questo tipo servono a perfezionare le competenze dei professionisti del SSN, al fine di dare loro privileges tali da impedire di cadere nei falsi allarmismi ed altrettanto di non sottovalutare i rischi per la salute dei cittadini” sottolinea il Prof. Alberto Firenze.

Il Programma didattico del master prevede una serie di Step che si articoleranno come di seguito descritto:

1° STEP: Lezioni frontali (di cui 40 in e-learning) e studio individuale ore 400 di Igiene e Medicina Preventiva, Economia Aziendale, Organizzazione Sanitaria e Clinical Data Management, Diritto e Medicina Legale.

2° STEP: Convegni, incontri di studio e seminari con manager di varie aziende per lo sviluppo di un progetto coadiuvato da esperti esterni in Diritto Sanitario, Economia Aziendale, Igiene e Medicina Preventiva, Medicina del Lavoro.

3° STEP: Stage (presso Aziende ospedaliere nazionali ed internazionali) e work experience.

4° STEP: Prova finale con esposizione di un project work.

I docenti coinvolti nell’offerta didattica sono esperti in ambito nazionale e internazionale delle tematiche legate al Risk Management e all’organizzazione sanitaria.

I docenti del Master

Alberto Firenze (Responsabile UOS Risk Management e Internazionalizzazione); Claudia Colomba (Professore Associato di Malattie Infettive presso l’Università degli Studi di Palermo); Antonina Argo (Professore Ordinario di Medicina Legale presso l’Università degli Studi di Palermo); Luigi Aprea (Direttore Sanitario di Presidio presso l’AOUP “P. Giaccone” di Palermo); Baldassare Canino (Ricercatore presso la U.O. di Medicina Interna di Area Critica dell’AOUP “P. Giaccone” di Palermo); Salvatore Tomaselli (Professore Associato di Economia Aziendale presso l’Università degli Studi di Palermo); Antonio Capodicasa (Responsabile U.O.S. Gestione Qualità e Rischio Clinico A.R.N.A.S. Civico di Palermo); Francesco VenneriF (Clinical Risk Manager and Patient Safety Officer Florence Healtcare Service dell’USL Toscana centro); Carlo Signorelli (Professore ordinario di Igiene e sanità pubblica all’Università di Parma e all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano); Daniele La Barbera (Professore Ordinario di Psichiatria presso l’Università degli Studi di Palermo); Giuseppe La Torre (Professore Associato di Sanità Pubblica e Malattie Infettive presso l’Università Sapienza di Roma); Vincenzo Parrinello (Responsabile U.O. per la Qualità e Rischio Clinico dell’AOUP “Vittorio Emanuele” di Catania); Elisabetta Trinchero (Professore Associato di Government, Health and Not for Profit presso SDA Bocconi School of Management di Milano); Domenico Tangolo (Direttore sanitario dell’Ospedale Humanitas Gradenigo); Salvatore Leone (Vicepresidente del Comitato Nazionale per la Bioetica); Gabriele Pelissero (Professore Ordinario di Igiene presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Pavia); Rosalia Murè (Direttore Dipartimento Prevenzione ASP Enna); Francesco Auxilia (Professore Ordinario di Igiene Generale ed Applicata presso l’Università degli Studi di Milano); Elvira Ventura Spagnolo (Ricercatrice presso l’U.O. di Medicina Legale dell’Università degli Studi di Palermo); Massimo Midiri (Professore Ordinario presso l’U.O. di Radiologia dell’AOUP P.Giaccone di Palermo); Barbara La Bella (Osservatorio nazionale delle buone pratiche sulla sicurezza nella sanità – AGENAS); Federico Gelli (Direttore delle maxiemergenze nell’Azienda ASL Toscana Centro e relatore per la Camera dei Deputati della Legge 24/2017 “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie”); Giovanna Fantaci (Dirigente Statistico Asp Trapani); Roberto Bordonaro (Direttore della Struttura Complessa di Oncologia Medica del P.O. Garibaldi Nesima, Azienda Ospedaliera Garibaldi di Catania); Luciana Bevilacqua (Risk Manager ASST di Pavia e membro gruppo tecnico regione Lombardia Risk Management – AGENAS); Roberto Monaco (Presidente OMCeO Siena e segretario FNOMCeO); Ciro Verdoliva (Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 1).

Il termine per la presentazione delle domande è fissato al 13 marzo 2020. Quest’anno è prevista una borsa di studio, a totale copertura della quota di iscrizione del valore di euro 5.000, erogata dall’Associazione Scientifica Hospital & Clinical Risk Managers (HCRM).

Il Bando è consultabile alla pagina web dell’offerta formativa Master e Corsi di Perfezionamento dell’Università degli Studi di Palermo

https://www.unipa.it/amministrazione/direzionegenerale/serviziospecialepostlauream/u.o.masterecorsidiperfezionamento/.content/documenti/Bando-Master-di-II-livello-in-Risk-Management-e-Organizzazione-Sanitaria-A.A.-2019-2020.pdf

IoStudionews è mediapartner dell’organizzazione.

logoHCRMnesw

Riguardo dario.matranga

dario.matranga
Dario Matranga, classe '65 palermitano, è il direttore responsabile del giornale IoStudio fondato 2005 . Giornalista professionista, è anche capo Ufficio Stampa dell'Ersu da maggio 2000. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e radiofoniche e ha lavorato in uffici stampa nazionali e internazionali per organizzazioni giovanili e sindacali. E' impegnato anche nel mondo dell'associazionismo sindacale. La mail a cui potete scrivergli è ufficiostampa@ersupalermo.gov.it oppure dario.matranga65@gmail.com

Leggi anche

IMG-20200329-WA0066

Emergenza Covid-19, un aiuto agli ultimi

Il sostegno a tre mense presenti nella città di Palermo; la distribuzione di alimenti e farmaci …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *