Home / #OltreUnipa / Sviluppo del Polo Universitario di Trapani: firmata la convenzione con UNIPA
img_sx

Sviluppo del Polo Universitario di Trapani: firmata la convenzione con UNIPA

Il rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Fabrizio Micari, e il presidente del Consorzio universitario della Provincia di Trapani, Mario Serio, hanno siglato la convenzione per lo sviluppo del polo universitario territoriale e la compartecipazione ai costi del decentramento.

Con questa convenzione l’Università si impegna ad incentivare la “caratterizzazione identitaria” del Polo universitario di Trapani anche attraverso il potenziamento delle filiere formative con particolare prevalenza delle magistrali e del post-lauream, al fine di intercettare la domanda di formazione e ricerca proveniente dal mondo del lavoro locale. L’Università di Palermo contribuisce inoltre alle attività pertinenti all’offerta formativa sotto il profilo gestionale, amministrativo, bibliotecario con l’impiego del proprio personale tecnico-amministrativo presso il Polo trapanese. Il Consorzio si impegna a trasferire all’Università la somma annualmente riconosciuta dalla Regione all’Ateneo di Palermo, a garantire i servizi di ospitalità per il personale docente e a contribuire, incentivare, sviluppare e sostenere l’attività di ricerca svolta attraverso il funzionamento dei laboratori con attrezzature e personale tecnico aggiuntivo.

“Esprimo grande soddisfazione per questa firma – ha sottolineato il rettore Fabrizio Micari – perché il rilancio del Polo di Trapani è stato da subito una delle priorità del mio mandato Rettorale. L’ho sempre considerato come il centro di un territorio particolarmente proficuo per gli asset di sviluppo della nostra Regione. Il ruolo del nostro Ateneo, che è il principale interprete delle esigenze culturali e di sviluppo professionale dei giovani del territorio, è indubbiamente fondamentale per questa crescita – ha continuato il Rettore – Il notevole ampliamento dell’offerta formativa valorizza infatti le vocazioni e si integra con le necessità e i settori strategici, puntando alle opportunità del mondo del lavoro. Il grande entusiasmo dimostratoci dagli studenti del Polo è motivo di grande soddisfazione ci conferma che la direzione intrapresa è quella giusta”.

da sx: il presidente del Consorzio di Trapani Mario Serio e il rettore Unipa Fabrizio Micari
da sx: il presidente del Consorzio di Trapani Mario Serio e il rettore Unipa Fabrizio Micari

“La Convenzione stipulata recepisce le disposizioni emanate dagli Assessorati Regionali alla Formazione e all’Economia in ordine al finanziamento dei Consorzi Universitari in Sicilia – ha commentato il presidente del Consorzio Mario Serio – Il Consorzio di Trapani è stato il primo ad adeguarsi a questo nuovo assetto, che prevede finalmente l’erogazione di un flusso stabile di risorse da parte della Regione ai Consorzi, da impiegare per rimborsi spese ai docenti e per i costi di funzionamento del Polo Universitario di Trapani. In questo modo, sono ormai alle spalle le difficoltà economiche createsi negli anni passati in seguito alla soppressione delle Province, che erano i principali finanziatori dei Consorzi Universitari, e si consolida la realtà universitaria trapanese.”

Riguardo dario.matranga

dario.matranga
Dario Matranga, classe '65 palermitano, è il direttore responsabile del giornale IoStudio fondato 2005 . Giornalista professionista, è anche capo Ufficio Stampa dell'Ersu da maggio 2000. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e radiofoniche e ha lavorato in uffici stampa nazionali e internazionali per organizzazioni giovanili e sindacali. E' impegnato anche nel mondo dell'associazionismo sindacale. La mail a cui potete scrivergli è ufficiostampa@ersupalermo.gov.it oppure dario.matranga65@gmail.com

Check Also

MONDO_LJ_40MILIONI_e.indd

Scuole medie superiori, al via il Bando Intercultura 2019

Una straordinaria possibilità di esperienza e di crescita con Intercultura, il programma che internazionalizza già dal liceo l'esperienza degli studenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *