Home / #Mondo / MIST, un museo interattivo della Scienza e della Tecnica a Bagheria

MIST, un museo interattivo della Scienza e della Tecnica a Bagheria

Aprirà prossimamente a Bagheria, presso Palazzo Butera, il MIST, una nuova tipologia di museo, che presenterà la scienza in un modo concettualmente diverso, rendendo più stimolante l’apprendimento. L’approccio viene definito hands-on experience, ossia conoscere attraverso il fare, coinvolgendo direttamente i visitatori che potranno letteralmente toccare con mano le proprie scoperte.

MIST, il museo interattivo della Scienza e della Tecnica sfrutterà la componente attrattiva degli strumenti di ultima generazione, per agevolare l’apprendimento con touch screen, box gioco, proiezioni ed esperienze dirette.

Avvicinare i giovani alla scienza in modo alternativo con i laboratori interattivi che stimoleranno maggiormente la creatività e la manualità. Il percorso museale sensibilizzerà anche al risparmio energetico, al rispetto del territorio e del riciclo.

Il Museo nasce grazie all’impegno congiunto del Centro ricerche Geologiche e Planetarie e l’associazione Culturale MIST, con il supporto del Comune di Bagheria.

Le due associazioni hanno costituito un’ATS ( Associazione Temporanea di Scopo) per partecipare al progetto “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici” e saranno loro per i primi 24 mesi a gestire in autonomia gli spazi e la manutenzione del Museo. Un progetto che non solo valorizza il patrimonio ma anche l’innovazione, stimolando la conoscenza e la curiosità, aiutando ad apprendere molto più facilmente quei concetti che si sono studiati sempre e solo sui libri. Per avere maggiori informazioni è possibile visitando il sito del museo.

Riguardo Alessandra La Marca

Alessandra La Marca

Leggi anche

Associazione degli Studenti Stranieri in Sicilia

Sicily Foreign Students: una grande famiglia multiculturale

Sicily Foreign Students è un’associazione di volontariato, nata nel 2010, che mira a fornire un supporto concreto ai sempre più numerosi studenti stranieri che ogni anno vengono a studiare all’Università degli Studi di Palermo, appoggiandoli durante il loro percorso di studi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *