Home / #Mondo / Un bambino rifugiato ogni 200. La storia di Malak. video
maxresdefault

Un bambino rifugiato ogni 200. La storia di Malak. video

Malak è una bambina di 8 anni che con i suoi genitori, dopo un lungo e pericoloso viaggio, ora vive felice in Germania.

Ha trovato una classe e tanti bambini che le vogliono bene. Ha otto anni e viene dalla Siria da cui è fuggita.

Sono scappati – sfidando il mare – dalla guerra e dalle atrocità. Le piacerebbe tornare in Siria per rivedere i suoi amici, i suoi parenti e vivere lì in pace.

A raccontare la storia di Malak è l’Unicef attraverso un video, dove si ricorda anche che oggi al mondo un bambino ogni 200 vive nella condizione di rifugiato.

Riguardo dario.matranga

dario.matranga
Dario Matranga, classe '65 palermitano, è il direttore responsabile del giornale IoStudio fondato 2005 . Giornalista professionista, è anche capo Ufficio Stampa dell'Ersu da maggio 2000. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e radiofoniche e ha lavorato in uffici stampa nazionali e internazionali per organizzazioni giovanili e sindacali. E' impegnato anche nel mondo dell'associazionismo sindacale. La mail a cui potete scrivergli è ufficiostampa@ersupalermo.gov.it oppure dario.matranga65@gmail.com

Check Also

Locandina Mediculture

MediCulture – Media(c)tion Between Cultures per lo scambio di buone pratiche

Il progetto Mediculture ha l'obiettivo di fornire agli insegnanti della scuola e agli educatori delle organizzazioni europee coinvolte elementi utili ad acquisire e potenziare competenze interculturali, soprattutto quelle trasversali, che riguardano le capacità di relazione e accoglienza dell'altro, necessarie per lavorare in gruppo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *