Home / #Ambiente / In treno alla scoperta di Porto Empedocle e del Parco Archeologico di Agrigento
13680139_10209919358643307_1084689392094597625_o (1) (2) (1)

In treno alla scoperta di Porto Empedocle e del Parco Archeologico di Agrigento

Per gli amanti dei treni storici, della natura, e delle degustazioni all’aria aperta, sabato 25 agosto è in programma un nuovo appuntamento con il Treno dei pani votivi, festa del mare e dolci conventuali.

La partenza è alle ore 16.00 dalla stazione di Agrigento Centrale. Il convoglio fermerà ad Agrigento Bassa, Tempio Vulcano e Porto Empedocle, dove sono previsti assaggi di prodotti tipici del territorio e degustazioni di vini locali offerti dalla condotta Slow Food. Sarà possibile visitare l’ottocentesco impianto ferroviario di Porto Empedocle Centrale, che custodisce al proprio interno numerosi cimeli ferroviari del secolo scorso.

Terminata la prima degustazione il treno storico proseguirà in direzione Porto Empedocle Succursale, dove è prevista una sosta di oltre 1 ora per visitare il centro storico della cittadina marinara.

Alle 18.25 il treno ripartirà in direzione Tempio di Vulcano, dove effettuerà una fermata di 45 minuti per consentire ai viaggiatori di partecipare al secondo laboratorio del gusto con degustazioni di dolcezze di mandorla. Il ritorno ad Agrigento Centrale è programmato per le 20.05.
In alternativa sarà anche possibile accedere al giardino della Kolymbetra durante la corsa di andata, comunicandolo al personale ferroviario.

I biglietti sono in vendita presso tutti i canali Trenitalia (sito internet, biglietterie e self di stazione).  Per maggiori informazioni contattare il numero telefonico 3138719696.
I Treni storici del gusto sono organizzati dall’Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo con la collaborazione della Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane e Slow Food Sicilia, utilizzando i finanziamenti del Programma Operativo FESR Sicilia 2014/2020.

Riguardo dario.matranga

dario.matranga
Dario Matranga, classe '65 palermitano, è il direttore responsabile del giornale IoStudio fondato 2005 . Giornalista professionista, è anche capo Ufficio Stampa dell'Ersu da maggio 2000. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e radiofoniche e ha lavorato in uffici stampa nazionali e internazionali per organizzazioni giovanili e sindacali. E' impegnato anche nel mondo dell'associazionismo sindacale. La mail a cui potete scrivergli è ufficiostampa@ersupalermo.gov.it oppure dario.matranga65@gmail.com

Check Also

libro i moti di palermo del 1866 verbali

Sette e Mezzo, una rivolta repressa nel sangue ricordata dopo 152 anni

Una rivolta popolare siciliana del 1866. Il calendario delle commemorazioni organizzate dall'Associazione Zabùt con il patrocinio dell'ERSU.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *