Home / Uncategorized / Per tre giorni il pane protagonista a Isola delle Femmine
Grano farina e pane

Per tre giorni il pane protagonista a Isola delle Femmine

“Pane in Piazza” è l’iniziativa organizzata dal Comune di Isola delle Femmine, con l’Associazione Provinciale dei Panificatori e SiciliAntica per rendere omaggio ad un alimento che fa parte da sempre dell’alimentazione umana. La manifestazione si svolgerà in Piazza Umberto a Isola delle Femmine il 17-18-19 Marzo 2017. I panificatori del paese nei tre giorni produrranno il pane e altri prodotti da forno che faranno assaggiare ai presenti.

All’interno dell’iniziativa è stata organizzata una mostra, allestita da Agata Sandrone di SiciliAntica, che porterà indietro nel tempo con alcuni attrezzi del passato e una documentazione di avvenimenti storici legati al pane.

Il programma prevede per il giorno 17 marzo l’inaugurazione delle autorità locali e la visita degli studenti della scuola materna, elementare e media “Francesco Riso”. Giorno 18 marzo alle ore 17,30 è prevista l’esibizione delle Majorettes d’Elite e il 19 marzo alle ore 11,00 un raduno di auto e moto storiche Animazione per bimbi a cura di” Ludolandia” e musica live con “Le note sparse”. Infine degustazione del tipico minestrone di San Giuseppe preparato dalle donne di Isola.

Riguardo Redazione

Redazione
Se vuoi collaborare, dando il tuo contributo con articoli, video e fotografie, invia una mail a ufficiostampa@ersupalermo.gov.it indicando nome, cognome, telefono e mail di riferimento e mettendo come oggetto “IoStudioNews”.

Leggi anche

unnamed

LIRICA, LES VÊPRES SICILIENNES INAUGURA LA STAGIONE 2022 DEL TEATRO MASSIMO

Omer Meir Wellber ed Emma Dante interpretano l’opera nella versione francese in cinque atti. In scena un cast di rilievo capitanato nella serata inaugurale da Erwin Schrott. Nei ruoli principali Selene Zanetti e Leonardo Caimi che debuttano nel ruolo. La “prima” di giovedì 20 gennaio, ore 19:00, sarà trasmessa in diretta da ARTE.tv e dalla webTv del Teatro Massimo. Repliche fino al 26 gennaio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *