Home / #ErsuCultura / Sollima e il suo Barock cello al Parco Lilibeo di Marsala per Amici della Musica
FR7W6Dfv

Sollima e il suo Barock cello al Parco Lilibeo di Marsala per Amici della Musica

Sabato 24 agosto, alle 21.30,  il violoncellista Giovanni Sollima e il suo Barock cello si esibiranno al Parco Archeologico Lilibeo di Marsala.

Un imperdibile appuntamento in una notte di mezza estate, firmato dall’Associazione Siciliana Amici della Musica, che metterà in scena un vulcanico “dialogo tra il rock e il barocco” in un progetto musicale e artistico di grande valore, con un programma che spazia da Bach a Jimi Hendrix, dai Nirvana a Slayer, fino ai brani composti dallo stesso Sollima. Il programma Ba-Rock cello presenta forti contrasti sul piano sonoro e temporale che proietteranno il pubblico in atmosfere magiche, immerso nella straordinaria cornice del Parco Archeologico Lilibeo.

Il costo del biglietto va dai 20 ai 30 euro e si potrà acquistare a Marsala presso l’agenzia I viaggi dello Stagnone, a Trapani presso l’agenzia Egatour e tramite il circuito Ticket one.
Giovanni Sollima, compositore e violoncellista palermitano, è stato definito dal Premio Pulitzer Justin Davidson The Jimi Hendrix of the Cello. Col suo violoncello Francesco Ruggeri del 1679 ripercorre la musica spaziando fra generi diversi: dalla musica classica al rock, jazz, etnica, elettronica con uno stile unico e inconfondibile. Il Maestro Sollima ha suonato nei teatri e nei festival più famosi nel mondo come la Carnagie Hall di New York, il Teatro della Scala di Milano, la Salle Caveau di Parigi, la Sala Ciaikowskij di Mosca, la Sidney Opera House, il Parco della Musica di Roma, la Biennale di Amsterdam, la Biennale di Venezia, il Tokio Summer Festival. Ha collaborato con Claudio Abbado, Marta Argerich, Jorge Demus e Giuseppe Sinopoli. Le sue musiche sono eseguite dai più grandi interpreti della musica classica e da orchestre come la Filarmonica della Scala e l’Orchestra di Santa Cecilia.

“Nella Plateia Aelia del Parco archeologico di Lilibeo-Marsala, che si va imponendo come luogo dai magici tramonti dove la musica trova lo spazio ideale per diffondersi- sottolinea il direttore del Parco Lilibeo Enrico Caruso – torna un secondo appuntamento organizzato dagli Amici della Musica di Palermo. Graditissimo per l’eccezionalità dell’evento e per l’interesse è questo concerto internazionale: la Musica con la M maiuscola e la città si ritrovano nell’area archeologica Giovanni Sollima, che vanta origini marsalesi essendo figlio del prestigioso concittadino Eliodoro Sollima, compositore e pianista al quale è intitolato il teatro comunale di Marsala. La città e il Parco sono fieri di offrire alla Sicilia occidentale un concerto di così alto livello che come sempre sorprenderà tutti. Com’è nello stile del Maestro, per l’abilità che possiede di trasportare il pubblico dentro il suo mondo dominato dalle armonie e dai suoni, gli spettatori si troveranno immersi in uno scenario magico dove riverbereranno le note e lo spazio musicale di uno dei più grandi musicisti del terzo millennio. Nessuno, a fine concerto, potrà andare via senza il piacere sottile di esserci stato”.

Riguardo dario.matranga

dario.matranga
Dario Matranga, classe '65 palermitano, è il direttore responsabile del giornale IoStudio fondato 2005 . Giornalista professionista, è anche capo Ufficio Stampa dell'Ersu da maggio 2000. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e radiofoniche e ha lavorato in uffici stampa nazionali e internazionali per organizzazioni giovanili e sindacali. E' impegnato anche nel mondo dell'associazionismo sindacale. La mail a cui potete scrivergli è ufficiostampa@ersupalermo.gov.it oppure dario.matranga65@gmail.com

Leggi anche

img: leviedeitesori.com

Le vie dei tesori: otto week end per scoprire la Sicilia

A Palermo saranno 170 i tesori aperti per l’occasione. Tante le attività tra visite guidate, concerti in oratori barocchi, passeggiate, degustazioni, visite teatralizzate, voli in piper, escursioni in barca a vela, giri a cavallo, parapendio sulla spiaggia di Mondello e tanto altro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *