Home / #CampusLife / REGIONE, S’INAUGURA LA NUOVA MENSA UNIVERSITARIA SANTI ROMANO. DOMANI MARTEDI’ 30 OTTOBRE, AL VIA LA NUOVA RISTORAZIONE ERSU.
IMG-20181029-WA0008

REGIONE, S’INAUGURA LA NUOVA MENSA UNIVERSITARIA SANTI ROMANO. DOMANI MARTEDI’ 30 OTTOBRE, AL VIA LA NUOVA RISTORAZIONE ERSU.

Palermo, 29 ottobre 2018

Domani, martedì 30 ottobre 2018, alle ore 11,00, presso la zona lounge del ristorante universitario Santi Romano (con accesso dalla hall della residenza universitaria – edificio 1, viale Delle Scienze) si terrà la presentazione del nuovo servizio di ristorazione dell’Ente regionale per il diritto allo studio universitario; il servizio cambia globalmente in termini qualitativi, quantitativi e organizzativi.

 

Saranno presenti: il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci; l’assessore regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale, Roberto Lagalla; il commissario straordinario ERSU PalermoGiuseppe Amodei; i dirigenti della COT Ristorazione di Palermo che gestiranno l’appalto aggiudicato al Consorzio Nazionale Servizi per la ristrutturazione e l’apertura delle nuove strutture di ristorazione su Palermo ma che interesserà anche Agrigento, Caltanissetta e Trapani.

 

Alle ore 12,00 l’inaugurazione del piano 1 della nuova mensa universitaria e apertura delle cucine con un menu siciliano.

 

 

L’ente della Regione Siciliana, Ersu Palermo, sottoposto al controllo e alla vigilanza dell’assessorato regionale all’Istruzione e Formazione professionale, si rivolge a un bacino d’utenza composto da circa 40mila studenti universitari che studiano nella Sicilia occidentale: dell’Università degli Studi di Palermo, dei  Consorzi Universitari di Trapani, di Agrigento, di Caltanissetta; dell’Università Pubblica non statale LUMSA di Palermo. Tra gli utenti ERSU anche gli studenti AFAM (Alta formazione artistica e musicale): delle Accademie di Belle Arti di Palermo“Kandinskij” di Trapani“Abadir” di San Martino delle Scale“Michelangelo” di Agrigento; dei Conservatori di Musica “Bellini” di Palermo, “Scontrino” di Trapani, “Toscanini” di Ribera.

 

Riguardo Redazione

Redazione
Se vuoi collaborare, dando il tuo contributo con articoli, video e fotografie, invia una mail a ufficiostampa@ersupalermo.gov.it indicando nome, cognome, telefono e mail di riferimento e mettendo come oggetto “IoStudioNews”.

Leggi anche

WhatsApp Image 2019-04-02 at 18.43.20

L’Aeolian Vocal Ensemble vola a Riga

L'AEOLIAN Vocal Ensemble è in partenza per la Lettonia, dove parteciperà come unico coro italiano alla prestigiosa manifestazione internazionale Riga Sings International Choir Competition, che si svolgerà dall'1 al 5 maggio. L'Aeolian Vocal Ensemble è nato da un'idea di Monica Faja. Il suo nome è molto noto negli ambienti musicali della Città ed anche al di fuori di essa. Monica, insieme alle altrettanto celebri sorelle Flora e Roberta, tutte musiciste e cantanti, sono infatti virtuose figlie del compianto Maestro Angelo Faja, flautista e direttore d’orchestra di fama internazionale che è stato per vent’anni maestro preparatore dell'Orchestra Giovanile Italiana. Le tre artiste sono inoltre nipoti del Maestro Norino Buogo, illustre docente di Solfeggio e Teoria Musicale, colonna del Conservatorio Scarlatti di Palermo, e che è stato anche lui per molti anni Direttore di Coro. Monica, pensando a come i suoi studenti potessero approcciarsi attivamente alla musica anche fuori dalla scuola, ha costituito, richiamando un gruppo di ex allieve, un coro di voci bianche tutto al femminile. Le componenti del gruppo sono poco più di 30, principalmente tra i 14 e i 24 anni, tutte provenienti dall’esperienza del Coro di Voci Bianche della Scuola “A. Pecoraro” di Palermo. Il repertorio scelto, senza preclusione di genere, epoca, lingua e nazionalità, pone una particolare attenzione al Classico Contemporaneo (Erika Budai, Rupert Lang, Eric Whitacre, Fabio Alberti, Karl Jenkins, Susanne Lindmark, John Rutter; David L. Brunner; John Hatfield; Loreena McKennitt;…) evidenziando una ricerca approfondita sulle nuove tendenze musicali in fatto di coralità, senza tralasciare il doveroso aggancio con il repertorio tradizionale (Vivaldi, Bach, Pachelbell, Purcell, Strauss). Non mancano i brani arrangiati e riorganizzati dal gruppo in funzione del coro. ll repertorio alterna brani a cappella con altri con accompagnamento pianistico e percussioni, curato rispettivamente dai maestri Rosalba Coniglio e percussioni Gaspare Renna, i quali accompagneranno il coro nella trasferta lettone. Durante l’esibizione il coro intreccia il suo canto con particolari movimenti scenici appositamente studiati dalla formazione,guidata dalla coreografa Sabrina Piazza. La combinazione di movimenti simbiotici alle armonie, ritmi e vocalità dà vita ad una autentica esperienza musicale sia per gli artisti che per gli spettatori. regalando un’esperienza a tutto tondo, diversa dalla stereotipata staticità delle formazioni corali. L'insieme di tutte queste caratteristiche rende l''”Aeolian Vocal Ensemble” l’unico coro femminile di questi tipo presente in Sicilia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *