Home / #Ambiente / La nuova opera scientifica di Antonio Bacarella presentata oggi alla Valle dei Templi
20211218_121103

La nuova opera scientifica di Antonio Bacarella presentata oggi alla Valle dei Templi

La nuova opera scientifica di Antonio Bacarella è stata presentata sabato 18 dicembre 2021, presso “Casa Sanfilippo” (Parco Archeologico della Valle dei Templi di Agrigento).

Antonio Bacarella, già docente di Economia e politica agraria all’Università degli studi di Palermo, ha prodotto un testo che rappresenta la sintesi di 55 anni di insegnamento universitario, una vita, dedicata con passione e grande impegno scientifico, allo studio dell’agricoltura siciliana.

“Storia moderna dell’agricoltura siciliana: dall’anteguerra i giorni nostri” è stato presentato e commentato da Pietro Columba e Alessandro Hoffmann, docenti Unipa di Economia e di Politica Agraria.

Pubblicata dalle Edizioni La Zisa, l’opera è composta da due volumi, per un totale di 1.115 pagine. Un impressionante lavoro di studio, ricerca ed elaborazione dei dati condensato in 245 tabelle, in una alta presenza di prospetti e in una interminabile bibliografia.

Il professor Bacarella lascia intravedere nella narrazione, nello studio e nell’analisi dell’agricoltura siciliana, come la carenza di scuola, università, ricerca, trasferimento tecnologico, assistenza tecnica siano la chiave per comprendere i limiti, in Sicilia, di un’agricoltura importante che potrebbe essere – invece – importantissima. Una visione che coincide proprio con quella del Santo Padre che, in un recente messaggio alla FAO, ha messo al primo punto quello di “rivedere il sistema di istruzione per renderlo più rispondente al settore agricolo e, quindi, per integrare i giovani al mercato del lavoro”. Soltanto così l’agricoltura del futuro sarà etica, consapevole e guarderà al mondo con ottimismo e fiducia.

L’evento, organizzato dall’Associazione Mediterranea Solidale di Porto Empedocle, rappresenta anche un focus su agricoltura e impatto ambientale in Sicilia, prendendo spunto dall’enciclica papale “Laudato si” di Papa Francesco in cui il Santo Padre fa “un invito urgente a rinnovare il dialogo sul modo in cui stiamo costruendo il futuro del pianeta. Abbiamo bisogno di un confronto che ci unisca tutti, perché la sfida ambientale che viviamo, e le sue radici umane, ci riguardano e ci toccano tutti”.

All’iniziativa anche il saluto dell’assessore regionale dell’Istruzione e formazione Roberto Lagalla.

Riguardo dario.matranga

dario.matranga
Dario Matranga, classe '65 palermitano, è il direttore responsabile del giornale IoStudio fondato 2005 . Giornalista professionista, è anche capo Ufficio Stampa dell'Ersu da maggio 2000. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e radiofoniche e ha lavorato in uffici stampa nazionali e internazionali per organizzazioni giovanili e sindacali. E' impegnato anche nel mondo dell'associazionismo sindacale. La mail a cui potete scrivergli è ufficiostampa@ersupalermo.gov.it oppure dario.matranga65@gmail.com

Leggi anche

Alessio Arena 2_credit Francesco Domilici

Dio non sa, online la raccolta di poesie di Alessio Arena

L’ultima opera del giovane scrittore Alessio Arena, il libro di poesie “Dio non sa” (Edizioni Ex …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *