Home / #DopoLaurea / MIGRANTE, l’artista siciliana Erika Giannusa presenta la sua ultima produzione musicale
IMG-20211030-WA0013 (1)

MIGRANTE, l’artista siciliana Erika Giannusa presenta la sua ultima produzione musicale

Arriva una nuova produzione musicale della giovane artista palermitana Erika Giannusa: “MIGRANTE”, con testo e musica di Erika Giannusa, arrangiamento di Erika Giannusa e Cristina Casella.  Una canzone che coniugando sonorità pop – cantautorali ad atmosfere mediorientali, narra liberamente i recenti fatti di Kabul, con la volontà di raccontare una storia del tutto verosimile: un giovane ragazzo che scappa dall’Afghanistan abbandonando sua madre, la quale per il dolore della perdita si uccide. La canzone ritrae più in generale la questione delle migrazioni, raccontandone il suo decorso umano, le sofferenze e le peregrinazioni che i migranti  sono costretti a subire, ammesso di arrivare salvi a destinazione.

DSC_8778Dice Erika Giannusa: “La scelta di far sbarcare il migrante protagonista della mia canzone attraverso la rotta via mare, è di tipo simbolico – narrativo. Sappiamo che molti migranti afghani hanno scelto la rotta balcanica e che i più fortunati sono arrivati in Occidente con un corridoio aereo. Un’ altra parte dei flussi migratori afghani però, sbarca attraverso il Mediterraneo, ecco che la storia della migrazione Afghana ci permette di ricordare tutti i migranti, compresi i tanti di loro provenienti ed originari  dell’Africa, e quelli che purtroppo la vita in mare l’hanno persa”.

La canzone, pur priva di precisa ambientazione geografica o descrizione dettagliata dei personaggi, si esprime per allusioni, dando per assodato che il pubblico abbia già gli elementi necessari per desumere il contesto del pezzo parola dopo parola, strofa dopo strofa. Il tema del brano si comprende e si svela con chiarezza in un climax che porta fino al ritornello, dove ogni allusione viene esplicitata. Il brano si schiera nettamente in favore del rispetto dei diritti umani e del valore della vita, a prescindere da ogni tipo di ideologia o orientamento politico.  L’ultima frase del pezzo, ci rimanda ad una immagine che ci ha posto diversi interrogativi negli ultimi mesi: quella del mondo al di qua ed al di là del filo spinato, quello che fa da spartiacque tra la vita precaria, e la salvezza; quello oltre il quale la Ginestra, fiore del deserto, simbolo in questo caso del Migrante, può tornare a fiorire.

“MIGRANTE” è disponibile in tutti i digital stores, il lyric video ufficiale è già pubblicato sul canale dell’etichetta discografica GHIRO RECORDS. Dal 19 novembre 2021 il brano è anche in radio.

Erika Giannusa è una pianista, cantante, compositrice palermitana. Nata nel 1993, si è diplomata in pianoforte classico al Conservatorio di Palermo (Vecchio ordinamento) nel 2015, con il massimo dei voti e la lode, studiando durante i primi anni sotto la guida del M° E. Guzzetta, già prima pianista del teatro Massimo di Palermo poi andata in pensione, e quindi del M° A. Sottile, già direttore del Coro di Voci Bianche del Conservatorio di Palermo e docente di pianoforte.

Ha iniziato a cantare nel coro della sua scuola elementare a 6 anni; presentandosi, all’età di 9 anni, all’audizione per il Coro di Voci Bianche del Conservatorio di Palermo e classificandosi prima in graduatoria.

Ha iniziato a prendere lezioni di canto lirico privatamente, a partire dall’anno 2008 con la Prof.ssa E.L. Smith e successivamente con A. Sparacio. Il canto leggero è stato prima una scoperta fatta individualmente, poi proseguita attraverso il corso dell’insegnante Cheryl Porter.

Si è trasferita ad Udine nel 2015, appena terminati gli studi pianistici; laureandosi nel 2018, in composizione classica – laurea triennale, al Conservatorio di Udine, sotto l’egida dei Maestri M. Pagotto per la composizione e R. Miani per il contrappunto.

Contemporaneamente agli studi di composizione, portava avanti un tirocinio presso l’Università Paedagogische Hochschule – Institut fuer Musik di Friburgo in Brisgovia (Germania) nella quale teneva lezioni di pianoforte classico, accompagnamento al pianoforte per strumentisti e cantanti e corripetizione per cantanti d’opera.

È stata anche corripetitore di pianoforte complementare, come attività di supporto alla didattica presso il Conservatorio di Udine coadiuvando la classe della Prof.ssa Mandero, nonché insegnante di pianoforte e di musica presso numerose scuole pubbliche di Udine.

Nel dicembre 2018 esordisce come cantautrice presentandosi con due canzoni inedite “La libertà” e “Donna fantasma” presso il Teatro Stabile di Innovazione CSS – Palamostre, durante lo spettacolo “L’Assemblea”.

Nell’anno 2018 /2019, dopo gli studi di composizione, ha svolto un secondo tirocinio come corripetitore al pianoforte per i cantanti di Musical, per i ballerini e per l’arte scenica presso il JAM Music Lab di Vienna.

Ha al suo attivo numerosi concerti come pianista, cantante solista e compositrice, è vincitrice di concorsi musicali nazionali e internazionali.

In Settembre 2020 firma un contratto di coproduzione di 18 mesi con il produttore discografico David Marchetti, responsabile della casa discografica Ghiro Records, impegnandosi nella realizzazione di tre brani musicali inediti e di due videoclip.

Follow Erika Giannusa:

FB: http://fb.me/Erikamusic93

IG: www.instagram.com/erikagiannusa/

TW: https://twitter.com/erikagiannusa

SPOTIFY: https://open.spotify.com/artist/4P3GHGtRvs68m7BJ0egHdk

IMG-20211030-WA0013 (1)

 

Riguardo dario.matranga

dario.matranga
Dario Matranga, classe '65 palermitano, è il direttore responsabile del giornale IoStudio fondato 2005 . Giornalista professionista, è anche capo Ufficio Stampa dell'Ersu da maggio 2000. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e radiofoniche e ha lavorato in uffici stampa nazionali e internazionali per organizzazioni giovanili e sindacali. E' impegnato anche nel mondo dell'associazionismo sindacale. La mail a cui potete scrivergli è ufficiostampa@ersupalermo.gov.it oppure dario.matranga65@gmail.com

Leggi anche

Nella foto: Mastro di campo, Mezzojuso, foto di Melo Minnella

Un convegno internazionale al Museo delle marionette per conoscere meglio il nostro patrimonio storico-antropologico

“Il teatro e la festa. Il tempio, la piazza, la scena” è il tema di …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *