Home / #ErsuCultura / “Comprensione altra”, il finissage all’Hotel de France
(foto a cura di Giancarlo Lunetto)
(foto a cura di Giancarlo Lunetto)

“Comprensione altra”, il finissage all’Hotel de France

Con il patrocinio dell’Ersu presieduto da Alberto Firenze,  l’Associazione “Incontemporanea” organizza sabato 25 febbraio alle ore 18, presso la sala Joe Petrosino della residenza universitaria  Hotel de France di Palermo (vicolo del Sant’Uffizio – piazza Marina) un simposio su “Comprensione altra”, con Alessandra Milione e Luisa La Colla. Le musiche eseguite durante il finissage della mostra, volta al termine e iniziata l’11 febbraio scorso, saranno a cura di Patrizia Genova, Peppino Albanese, Armando Chiaramonte, Mario Liberto.IMG-20170224-WA0025

L’Arte di sapere ascoltare noi stessi è essere capaci poi di ascoltare gli altri, comprendersi. Avere “comprensione altra” è sentirsi appartenenti ai sentimenti del prossimo e provare un senso di indulgenza. Dal latino ‘cum – prehendo’ cioè capire, afferrare con la ragione le cose che stanno dinanzi a me, penetrare con la mente. Comprendere è molto di più che capire, significa andare oltre la superficie.
IMG-20170224-WA0028L’empatia ci aiuta a sintonizzarci sull’emozione, su quello che anima nella mente degli altri senza ancorarsi nel preconcetto; se non c’è comprensione l’amore è impossibile, non si può amare un pregiudizio o un’ etichetta. L’arte deve essere il circuito armonico che accorda il nostro saper ascoltare con il saper ascoltare l’altro; come le note su un pentagramma: l’una in accordo con l’altra, indispensabili per generare musica in un perfetto accordo armonico e melodioso. L’arte genera amore, vibrazione intensa affinché tramite essa possa esserci “comprensione altra” e non sordità d’animo.

 

 

 

Riguardo Redazione

Redazione
Se vuoi collaborare, dando il tuo contributo con articoli, video e fotografie, invia una mail a ufficiostampa@ersupalermo.gov.it indicando nome, cognome, telefono e mail di riferimento e mettendo come oggetto “IoStudioNews”.

Leggi anche

locandina generale

Al via la terza edizione del Mondello Mudd Festival

Il Mondello Mudd Festival, il cui nome deriva dall’etimo arabo di Mondello (unità di misura equivalente a circa 273 mq e 4 lt), è un festival diffuso ed interdisciplinare, realizzato in sinergia con istituzioni, realtà culturali, associazioni e aziende private, che vede quest’anno, come terza edizione, dal 9 al 16 giugno anche la collaborazione speciale dell’Accademia di Belle Arti di Palermo. Si tratta di un progetto partecipato, con un forte coinvolgimento del territorio, capace di attrarre nuovi stimoli esterni. Gli eventi del festival (simposi, performance, esposizioni artistiche) vengono portati nei luoghi più suggestivi che raccontano la cittadina di Mondello. Il festival vuole dare un contributo concreto allo sviluppo della borgata marinara, che ha in sé le qualità e le potenzialità per diventare un nuovo polo attrattore di flussi di turismo culturale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *