Home / #ErsuCultura / La donazione di organi: un seminario su aspetti giuridici, etici, psicologici, comunicativi
Screenshot_20170224-180519

La donazione di organi: un seminario su aspetti giuridici, etici, psicologici, comunicativi

Un seminario dal titolo “La donazione di organi: aspetti giuridici, etici, psicologici, comunicativi”, si svolgerà presso l’aula magna della Corte d’ Appello di Palermo, giorno 28 febbraio 2017, con inizio alle ore 9.

La carenza di organi per il trapianto rimane ancora un grave ostacolo per la cura dei pazienti con insufficienza terminale d’organo. Si parlerà delle procedure e delle tappe di un trapianto, prestando particolare attenzione a chiarire alcuni punti cruciali quali la tutela del donatore e del ricevente, affrontando gli aspetti etici, giuridici, psicologici e comunicativi.

Esperti e giuristi parteciperanno all’evento organizzato dal Centro Regionale Trapianti e patrocinato dall’Ordine regionale degli psicologi,  con il riconoscimento per i partecipanti iscritti agli ordini dei giornalisti e degli avvocati rispettivamente di quattro e tre crediti formativi.

Introdurrà e modererà Bruna Piazza, direttore del CRT. Ma è prevista anche la presenza del presidente della Corte d’Appello, Matteo Frasca, del procuratore della Repubblica di Palermo, Francesco Lo Voi, del presidente dell’Ordine degli avvocati, Francesco Greco, del presidente dell’Ordine dei giornalisti, Riccardo Arena, del presidente dell’Ordine degli psicologi, Fulvio Giardina, dell’assessore alla Salute Baldo Gucciardi, dei direttori generale e sanitario dell’ARNAS Civico, rispettivamente Giovanni Migliore e Lia Murè.

(campagna per la donazione d'organi del ministero della salute)
(immagine tratta dalla campagna per la donazione d’organi del ministero della Salute)

Tra i relatori, il direttore del CNT Alessandro Nanni Costa, Andrea Giannelli Castiglione, Second Opinion CNT, la professoressa Pina Palmeri, ordinario di diritto privato dell’Università di Palermo, il professore Giuseppe Giaimo, associato di diritto comparato presso l’Ateneo di Palermo, l’esperta di bioetica Silvia Bosio, il sostituto procuratore Ennio Petrigni, il giudice della prima sezione civile Riccardo Trombetta, il professore Paolo Procaccianti, ordinario di medicina legale dell’Università di Palermo, il vice presidente dell’Ordine degli psicologi Sonia Tinti Barraja, Tiziana Lenzo, giornalista Comunicazione CRT, e Stefania Torrasi, psicologa del CRT e presidente del centro Paul Lemoine.

La partecipazione è gratuita e a tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione da parte del Centro Regionale Trapianti.

Per informazioni:

Centro Regionale Trapianti –  Tel. 091 666 3828 –  segreteria@crtsiclia.it –  www.crtsicilia.it

Centro Paul LEMOINE – Tel. 091 508 3051 – segreteria@centrolemoine.it  – www.centrolemoine.it

LOCANDINA 28 FEBBRAIO 2017

programma 28 FEBBRAIO 2017

Riguardo Redazione

Redazione
Se vuoi collaborare, dando il tuo contributo con articoli, video e fotografie, invia una mail a ufficiostampa@ersupalermo.gov.it indicando nome, cognome, telefono e mail di riferimento e mettendo come oggetto “IoStudioNews”.

Leggi anche

locandina generale

Al via la terza edizione del Mondello Mudd Festival

Il Mondello Mudd Festival, il cui nome deriva dall’etimo arabo di Mondello (unità di misura equivalente a circa 273 mq e 4 lt), è un festival diffuso ed interdisciplinare, realizzato in sinergia con istituzioni, realtà culturali, associazioni e aziende private, che vede quest’anno, come terza edizione, dal 9 al 16 giugno anche la collaborazione speciale dell’Accademia di Belle Arti di Palermo. Si tratta di un progetto partecipato, con un forte coinvolgimento del territorio, capace di attrarre nuovi stimoli esterni. Gli eventi del festival (simposi, performance, esposizioni artistiche) vengono portati nei luoghi più suggestivi che raccontano la cittadina di Mondello. Il festival vuole dare un contributo concreto allo sviluppo della borgata marinara, che ha in sé le qualità e le potenzialità per diventare un nuovo polo attrattore di flussi di turismo culturale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *