Home / #Mondo / Zyz Music Festival
Una rassegna internazionale di musica indie-rock-electro con dodici band italiane e europee a Villa Filippina

Zyz Music Festival

Sabato 16 e domenica 17 giugno, il parco di Villa Filippina (Piazza S. Francesco di Paola, 18) ospiterà per la prima volta lo Zyz Music Festival rassegna urbana internazionale di musica indie-rock-electro, inserita nel calendario di Palermo Capitale della Cultura, che ha scelto il nome con cui i Fenici chiamarono la città nella sua fondazione, Zyz, che significa “fiore” o “splendente”. Per due serate sul palco di circa 120 metri quadrati, si alterneranno dodici band italiane e europee. 44d06cd36c

Gli ospiti più attesi saranno i Marlene Kuntz (domenica 17 giugno). A due anni dall’ultimo album “La Lunga Attesa”, la storica band di rock alternativo di Cuneo, con trent’anni di carriera, torna a Palermo da capofila di un cartellone di 12 band italiane e internazionali.

La prima serata ( sabato 16 giugno ) sarà all’insegna dell’indie rock ed elettronico internazionale. Parteciperanno: The Virginmarys , trio inglese rock di Macclesfield, per la prima volta in Italia; i North State, progetto pop elettronico di Barcellona dei fratelli Laia e Pau Vehì e Martyna Kubicz, in arte MIN t, compositrice, produttrice e cantante originaria di Breslavia (Polonia), ma berlinese di adozione, che combina la musica elettronica con soul e r&b e jazz; i We Were Strangers, progetto di folk alternativo di Manchester di Stefan Melbourne. E a completare la prima giornata, il pop-rock elettronico dei romani Deadline-Induce Panic.

Nella seconda serata ( domenica 17 giugno), oltre i Marlene Kuntz, ci sarà il folk new-wave del cantautore Gigante, bassista dei Moustache Prawn, il trio disco-punk originario di Taranto “A Morte l’Amore”, che unisce sperimentazioni pop a sonorità disco ’70. E poi due band siciliane: i Da Black Jezus, originari di Troina (Enna), che mescolano il cantautorato folk-blues a sonorità black e trip hop e i Voodoo Bros, duo “roots & blues” che mette insieme Umberto Porcaro e Federico Chisesi.

Nel parco di 10mila metri quadrati sarà allestita anche un’area per le mostre, un’altra riservata alle esibizione artistiche, visuali e al videomapping, con la partecipazione di circa 40 artisti, un’area food e una espositori. Alle due serate seguirà un after party di Witches Are Back, un collettivo internazionale di artiste che curerà anche una mostra d’arte collettiva.

Info e biglietti
I biglietti sono in vendita sul sito www.zyzmusicfestival.it e nei punti vendita autorizzati. Per ulteriori informazioni: info@zyzmusicfestival.it

Riguardo Alessandro Pensabene

Alessandro Pensabene
Studente di Ingegneria Meccanica. Appassionato di fumetto e politica.

Check Also

WK_Ulisee_201605260237 ©ICKHEO

“Il ritorno di Ulisse in patria” in scena al Teatro Massimo. Dal 7 al 10 febbraio

Dal 7 al 10 febbraio al Teatro Massimo di Palermo va in scena Il ritorno di Ulisse in patria di Claudio Monteverdi. La versione presentata è di William Kentridge, autore della regia e delle animazioni video, e di Philippe Pierlot, direttore alla guida del Ricercar Consort e curatore degli arrangiamenti musicali. L’allestimento di William Kentridge è stato creato in collaborazione con la Handspring Puppet Company, fondata a Città del Capo nel 1981 e diretta da Adrian Kohler (autore anche delle scene con Kentridge e delle marionette e dei costumi) e da Basil Jones.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *