Home / #ErsuCultura / VIOLENZA SULLE DONNE: “IL CORAGGIO DI REAGIRE” #orangetheworld
22491602_10155321059289864_3730265403318898335_n

VIOLENZA SULLE DONNE: “IL CORAGGIO DI REAGIRE” #orangetheworld

Dopo il successo di contenuti e di pubblico della manifestazione dello scorso anno a Palazzo Branciforte, intitolata “Libere nella rete” e riferita alla violenza sul web, le maggiori associazioni e clubs service cittadini al femminile, con l’appoggio del Kiwanis International Cibele e dell’Associazione Noi Uomini a Palermo contro la violenza sulle donne, si riuniscono ancora una volta il prossimo sabato 25 novembre per ricordare con un intenso pomeriggio corale le vittime di “femminicidio” ed, al tempo stesso, per lanciare un forte appello alla coscienza delle donne perché reagiscano alle violenze, e degli uomini affinché offrano un propositivo appoggio alla diffusione di un nuovo messaggio di rispetto e condivisione nei confronti delle loro mogli/fidanzate/compagne, troppo spesso offese con condotte gravi e reiterate.

Quest’anno ANDE PALERMO (Associazione Nazionale Donne Elettrìci),  ZONTA Club Of Palermo Triscele,  INNER WHEEL Palermo Centro,  INNER WHEEL Palermo,  A.I.D.M. – Sez. Palermo (Associazione Italiana Donne Medico), Soroptimist Club Palermo,  Fidapa Palermo Mondello,  Fidapa Palermo Felicissima,  F.I.L.D.I.S. Sez. Palermo (Federazione Italiana Laureate Diplomate Istituti Superiori), organizzano un grande evento pubblico di sensibilizzazione dal titolo “IL CORAGGIO DI REAGIRE”, con il patrocinio della Regione Siciliana, del Comune di Palermo e della Rete per la Parità.

L’appuntamento è per sabato 25 Novembre 2017 , alle ore 16, presso la Sala Conferenze, Società Siciliana di Storia Patria – Piazza San Domenico, 1, dove dopo il saluto di Giovanni Puglisi, presidente della Società Siciliana per la Storia Patria, del colonnello Antonio Di Stasio, comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, e l’introduzione di Antonella Aiello, presidente di Zonta Club Palermo Triscele, la giornalista Romina Marceca (La Repubblica – Palermo) condurrà la tavola rotonda alla quale parteciperanno: Salvatore Di Vitale presidente del Tribunale di Palermo,  Felice Cavallaro giornalista del Corriere della Sera, Daniela Troja  presidente sez. penale del Tribunale di Trapani,  Daniele La Barbera ordinario di Psichiatria e direttore Unità Psichiatria AOUP Palermo, Antonio La Spina ordinario di Sociologia LUISS – Roma, Marina Rizzo  presidente Associazione Italiana Donne Medico – Sez. Palermo.

Interverranno all’iniziativa anche la squadra di football americano SHARKS Palermo, la cantante Giuliana Di Liberto accompagnata al pianoforte dal Maestro Antonio Zarcone, il tenore Paolo Levantino, l’attrice Stefania Blandeburgo.

Gli organizzatori dell’evento hanno avanzato richiesta al sindaco si Palermo, al sovrintendente del Teatro Massimo ed al presidente dell’AMG  perché nella giornata del 25 facciano risplendere di ARANCIONE uno o più monumenti emblematici della città di Palermo, dicendo simbolicamente NO alla violenza di genere, a supporto all’iniziativa delle Nazioni Unite Orange the word promossa dal Segretario Generale delle Nazioni Unite e da UN Women – Comitato Nazionale Italia (www.onuitalia.it)

Il Teatro Massimo ha già segnalato la sua disponibilità ad accogliere la richiesta. Pertanto si annuncia un Teatro illuminato di arancione a partire dalle 16 e per tutta la notte del 25 novembre.

Invito-25.11.2017

Riguardo Redazione

Redazione
Se vuoi collaborare, dando il tuo contributo con articoli, video e fotografie, invia una mail a ufficiostampa@ersupalermo.gov.it indicando nome, cognome, telefono e mail di riferimento e mettendo come oggetto “IoStudioNews”.

Check Also

22519419_1603230273080553_3510654356679283208_n

Rassegna cinematografica “Prime visioni”, al Rouge et Noir la serata conclusiva

Il CSC ha scelto il Rouge et Noir, crogiolo della vita palermitana, per la conclusione di un percorso che mette in mostra il frutto dell’impegno degli studenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *