Home / #CampusLife / Unipa contribuisce alla ricerca internazionale contro il cancro al fegato
Foto tratta da maxisciences.com
Foto tratta da maxisciences.com

Unipa contribuisce alla ricerca internazionale contro il cancro al fegato

I ricercatori dell’Università degli Studi di Palermo, insieme ad un un team internazionale di studiosi, sono riusciti a dimostrare un nuovo meccanismo attraverso il quale uno dei tumori più aggressivi del fegato, il carcinoma epatocellulare, è in grado di difendersi dalla chemioterapia.

Foto tratta da unipa.it
Foto tratta da unipa.it

Questo meccanismo coinvolge l’istone macroH2A1 che viene proposto come un nuovo target per la terapia di questa forma di tumore molto diffuso nella popolazione occidentale ed associato a vari fattori di rischio come alcune infezioni, l’eccessivo consumo di alcool, le malattie metaboliche e vari agenti inquinanti.
Il team è formato da ricercatori inglesi (University College of London, Queen Mary University of London e Nottingham Trent University), olandesi (University Medical Center of Groningen), estoni (Tallin University of Technology), australiani (University of Sidney), spagnoli (Campus Can Ruti) e italiani (Università degli studi di Palermo e di Catania, IRCCS “Casa Sollievo della Sofferenza” e Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia).
In questo studio il gruppo di Palermo, costituito da Francesca Rappa e Francesco Cappello del Dipartimento di Biomedicina Sperimentale e Neuroscienze Cliniche, ha condotto le indagini morfologiche per la valutazione del danno epatico, della localizzazione subcellulare e dei livelli immunoistochimici degli istoni macroH2A1.1 e macroH2A1.2 in vari modelli sperimentali.
Si tratta di un bel traguardo per gli studiosi Unipa che, da oggi, possono annoverare questo risultato come un importante successo nel campo della ricerca scientifica

Riguardo Giorgia La Marca

Leggi anche

Logo ERSU Palermo

L’ERSU ASSEGNA 5.208 BORSE DI STUDIO PER 10,4 MILIONI DI EURO. E’ UNA “PRIMA ASSEGNAZIONE” IN BASE ALLE RISORSE DISPONIBILI IN CASSA PER VELOCIZZARE I PAGAMENTI

  Sulla base delle risorse disponibili in cassa, l’Ersu Palermo – anticipando di un mese …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *