Home / #CampusLife / Unipa: arriva la smart card per gli studenti
smart card

Unipa: arriva la smart card per gli studenti

Niente più libretti universitari cartacei per le nuove matricole di Unipa, come era stato deliberato già nel mese di Luglio dal Senato Accademico. Proprio in questi giorni è iniziata ,difatti, la distribuzione delle nuove Unipa Smart Card per gli studenti immatricolati nell’Anno Accademico in corso.

La messa in uso di un sistema come l’Unipa Smart Card– dichiara il Rettore dell’Università, Fabrizio Micari–  concretizza il percorso di innovazione intrapreso dall’Ateneo sul piano dei servizi agli studenti, sul piano della trasparenza e della sicurezza nella gestione delle carriere universitarie”.

La Unipa Smart Card consentirà agli studenti dell’Ateneo, oltre a farsi riconoscere come tali, di usufruire di svariati servizi: il riconoscimento per sostenere gli esami; la verbalizzazione elettronica degli esami, protetta da password per gli studenti e codici di accesso generati da ‘token’ per i docenti; l’accesso alle biblioteche e la concessione di prestiti di volumi nonché l’utilizzo di alcune aree riservate.

A breve, inoltre, sarà possibile  usufruire delle mense universitarie in collaborazione con Ersu e tutta una serie di agevolazioni attualmente in fase di studio con l’amministrazione comunale per l’uso dei mezzi di trasporto pubblico e dei servizi di bike e car sharing.
Le Card saranno distribuite presso le presidenze delle scuole e, per le sedi decentrate, presso le segreterie presenti sul territorio.

 

 

 
 

Riguardo Angelo Casano

Angelo Casano
Nato a Pantelleria il 12-11-1991, studente presso il corso di laurea in medicina e chirurgia dove ha ricoperto la carica di rappresentante del corso di studi. Scrive anche per il blog www.agorapnl.it e www.infouni.it

Leggi anche

DEUTA ONLINE DEL 4 MAGGIO 2020

ERSU PALERMO, NUOVE MISURE PER STUDENTI DI UNIVERSITA’, ACCADEMIE E CONSERVATORI (4 MILIONI DI EURO). PERVENUTE GIA’ 4.500 DOMANDE PER I FUORISEDE DALL’ISOLA

Il C. di A. attribuisce oggi 4 milioni di euro di nuovi benefici agli studenti idonei …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *