Home / #OltreUnipa / Il turismo accessibile con “Sicily on Wheelchair”
Sicily-on-wheelchair-facebook

Il turismo accessibile con “Sicily on Wheelchair”

È siciliano il primo portale online che permette ai diversamente abili la possibilità di prenotare ed organizzare una vacanza “accessibile” in piena libertà e senza limiti!

“Sicily on Wheelchair- Il portale delle vacanze diversamente abili”, si pone come obiettivo principale, quello di abbattere i limiti che ostacolano le persone disabili, permettendo quindi a coloro che desiderano trascorrere una vacanza nella nostra isola, di farlo con serenità e senza preoccupazioni.

L’idea è nata casualmente tra un gruppo di amici siracusani, tutti con interessi ed esperienze diverse, ma accumunati da un’amica diversamente abile e costretta a vivere su una sedia a rotelle. Così è nato il sito internet, inserito nel progetto “Italy on Wheelchair”, che propone una selezione delle migliori strutture ricettive scelte tra Palermo, Catania, Messina, Enna, Caltanissetta, Ragusa, Agrigento, Trapani e Siracusa, con una particolare attenzione per quest’ultima in quanto città natale dei fondatori del portale.

“Molte strutture credono che basti aggiungere un piccolo scivolo all’ingresso per essere considerate accessibili, quindi molte persone finiscono per alloggiare in alberghi privi di un bagno in camera attrezzato per ospitare persone con disabilità, o magari non hanno la possibilità di fare una doccia.– raccontano gli ideatori Non dimentichiamo che esistono varie forme di “disabilità”, quindi può anche capitare che un non vedente prenoti in un albergo “accessibile” ma che sia costretto a lasciar fuori il cane guida. Altra cosa che manca è un sistema di trasporti pubblici che renda la vita più facile a chi preferisce evitare di fare km a piedi. Per questo motivo nel nostro sito abbiamo dato molto peso ai vari centri storici, individuando hotel dai quali è possibile arrivare facilmente ai luoghi più importanti e accessibili”. 

D’altronde è un dovere per la Sicilia, meta turistica per eccellenza, offrire a tutti i cittadini del mondo affetti da handicap di varia natura, la possibilità concreta di poter organizzare la propria vacanza potendo usufruire senza preoccupazioni o particolari problemi, dei vari servizi che offre la nostra terra. È dunque necessario rendere tutte le strutture presenti nel territorio ACCESSIBILI, adottando quindi la cultura della disabilità, cultura che evidentemente ancora manca in Sicilia.

Non esistono barriere così alte da non poter essere superate e che il cielo si può raggiungere anche senza una scala. Crediamo che sia arrivato il tempo di adeguarci a quello che altrove è già realtà e vogliamo che nessuno rinunci a una vacanza nella nostra terra solo perché “non può farlo”. Vogliamo un turismo accessibile, una Sicilia che sappia accogliere anche chi è pronto ad amarla da una sedia a rotelle”.

Per ulteriori informazioni, ecco il link del sito ufficiale: http://sicilyonwheelchair.it/

Riguardo Clara Ambrosi

Clara Ambrosi
Nata il 12/11/1994 a Palermo, scrivo per il blog di informazione online “Il Giornale di Isola”, per il giornale sportivo online "Lo Sport 24" e per il blog universitario “IoStudio”. Studio legge alla facoltà di giurisprudenza dell'Università degli Studi di Palermo e sono appassionata di viaggi, libri, cinema,musica e sport.

Leggi anche

CoViSTAT19

CoViSTAT19, Analisi statistiche sulla diffusione del virus COVID-19

CoViSTAT19: modello statistico che permette di quantificare le variazioni del tasso di crescita delle curve dei contagi da covid-19.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *