Home / #ErsuCultura / Trionfo per Mariella Devia al Teatro Massimo di Palermo
ph © rosellina garbo 2019
ph © rosellina garbo 2019

Trionfo per Mariella Devia al Teatro Massimo di Palermo

Mercoledì 30 gennaio alle ore 20.30 nella Sala Grande del Teatro Massimo di Palermo applauditissimo recital del soprano Mariella Devia, accompagnata al pianoforte da Giulio Zappa. Si è concluso così, con grande successo, il primo appuntamento della nuova stagione 2019 di concerti di canto e pianoforte del Teatro Massimo.

Il concerto di Mariella Devia ha rappresentato il ritorno al pubblico palermitano di una delle più grandi interpreti  del belcanto italiano.  Nella sua esperienza  di quasi trent’anni , ha allietato i palcoscenici di tutto il mondo con il ruolo di soprano lirico-leggero, senza mai dare segni di stanchezza. Il Teatro Massimo l’ha vista tante volte protagonista applauditissima delle proprie stagioni. Indimenticabili  le edizioni di Lucia di Lammermoor di Donizetti;  il ruolo di Lucia è stato infatti uno dei principali cavalli di battaglia della Devia, da lei interpretato magistralmente per almeno 350 volte. Il Teatro Massimo la aveva già acclamata, negli anni, anche in Anna BolenaLa sonnambula, I Capuleti e i Montecchi, fino alla Norma del 2017.

Mercoledì, passando da Lucrezia Borgia e Roberto Devereux di Donizetti, alle romanze francesi di Liszt e Gounod, all’applauditissima Aria dei gioielli dal Faust di Gounod si è conclusa la prima parte dello spettacolo. La seconda parte ha visto l’esecuzione delle arie dal Corsaro e da Giovanna d’Arco di Giuseppe Verdi e la grande aria finale del Pirata di Bellini, “Col sorriso d’innocenza”; ogni interpretazione è stata accolta da un diluvio di applausi ed acclamazioni, fino ai due bis conclusivi, “Casta diva” da Norma di Bellini e “Chi il bel sogno di Doretta” da La rondine di Puccini.

ph © rosellina garbo 2019

Prossimo appuntamento per i recitals del Teatro Massimo venerdì 1 marzo con Nicola Alaimo accompagnato al pianoforte da Giuseppe Cinà.

La biglietteria del Teatro Massimo è aperta dal martedì alla domenica dalle ore 9.30 alle ore 18.00 e nei giorni di spettacolo a partire da un’ora prima e fino a mezz’ora dopo l’inizio. 
Contatti
: telefono +39 091 605.35.80, fax +39 091 605.33.91 email: biglietteria@teatromassimo.it

La Biglietteria telefonica è, invece, attiva tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 20.00 (Per informazioni e acquisto telefonico: tel. +39 091 848.60.00).

I biglietti si possono acquistare anche online su Ticketone.it e con il servizio “stampa a casa” si accede in Teatro direttamente senza passare dalla Biglietteria.

Riguardo Giorgio Masi

Giorgio Masi
Nato a Palermo, ha conseguito la laurea in Musicologia al D.A.M.S. di Bologna. Tornato nella città natale, si interessa agli eventi culturali e musicali.

Leggi anche

primavera shima

La pianista Primavera Shima per l’ultimo concerto della stagione di Palermo Classica

Per la rassegna invernale “Passione e Impeto” di Palermo Classica, domenica 7 aprile alle ore 19.15 si terrà il concerto della pianista Primavera Shima, acclamata pianista australiana di fama internazionale, che chiuderà la stagione. Interprete di raffinata tecnica, virtuosismo e riflessione, eseguirà un programma dedicato a P.I. Tchaikovsky, S. Rachmaninov e F. Liszt/Wagner. La rassegna“Passione e Impeto” , in programma dal 16 dicembre al 7 aprile 2019, si svolge all’interno dell’Auditorium San Mattia dei Crociferi, in via Torremuzza 29 alla Kalsa. La chiesa, con l’annesso convento, fu edificata nel 1686 da Giacomo Amato, per i Padri Crociferi, ed è disposta su un lotto stretto e lungo. Il prospetto sulla via Torremuzza unisce al rigore tardo-rinascimentale il vigore plastico delle membrature in pietra; sopra il portale principale è un medaglione con l’immagine in stucco di S. Mattia. Presenta una forma particolarmente rara: ha pianta ottagonale coperta da grande cupola. L’edificio conventuale e la chiesa, dal 1886 sono passati di proprietà al Comune e sono stati adibiti ad uffici, oltre ad ospitare mostre ed eventi culturali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *