Home / #statigeneralideldirittoallostudio / TASTE OF MEDITERRANEAN DIET, Alberto Firenze presenta la gara culinaria
dieta_mediterranea_italia

TASTE OF MEDITERRANEAN DIET, Alberto Firenze presenta la gara culinaria

Si è appena conclusa la prima giornata degli Stati Generali Europei del Diritto allo Studio e Alberto Firenze, presidente dell’ERSU Palermo ha chiuso i lavori con la presentazione della gara culinaria “TASTE OF MEDITERRANEAN DIET”.

La gara vuole promuovere i diversi settori del mondo della ristorazione, attraverso gli strumenti del Diritto allo Studio Universitario; valorizzare fra i giovani l’arte culinaria coniugando gusto e alimentazione sana; valorizzare i prodotti tipici con l’utilizzo di prodotti agricoli tradizionali siciliani riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali; riscoprire piatti tipici della tradizione mediterranea, rispettando il principio della stagionalità dei prodotti agricoli.

Alberto Firenze spiega così le ragioni della gara: “La dieta mediterranea, fattore di coesione fondamentale della storia dei paesi che si affacciano sul bacino mediterraneo, è radicata nell’eredità culturale comune, ci appartiene e ci identifica. Per questi motivi è necessario valorizzarla e rivalutarla per capirne la portata rivelatrice per il futuro del cibo. Dato l’impatto che essa presenta, a molteplici livelli, l’UNESCO ha deciso di inserirla tra i patrimoni immateriali dell’Umanità, nel 2010.

Taste of Mediterranean Diet” è rivolta agli studenti iscritti alle Università italiane e straniere, inclusi gli Istituti di Alta Formazione Artistica e Musicale, che non siano cuochi professionisti.

L’iscrizione è gratuita e si effettua esclusivamente on line collegandosi al sito dedicato dal 30 Novembre 2016 al 31 Gennaio 2017.  Per iscriversi, il partecipante, deve: compilare l’entry form  in tutte le sue parti; caricare (upload), in unico file formato PDF e della dimensione massima di 2 Megabyte, la copia del documento d’identità in corso di validità; caricare la ricetta che vorrà proporre (descritta negli ingredienti e nelle varie fasi di realizzazione).

Ogni Ente/Istituzione per il Diritto allo Studio che deciderà di aderire al concorso, individuerà, a propria discrezione, due studenti che lo/la rappresenteranno alla selezione nazionale che si terrà in ogni capitale (Roma, Parigi, Berlino, Tunisi, …). I finalisti delle singole nazioni parteciperanno alla fase finale.

Le pietanze dovranno essere preparate da ogni concorrente nel luogo previsto per lo svolgimento della gara stessa per un numero di porzioni sufficiente per quanti sono i membri della giuria, in un tempo di massimo 30 minuti.

Al vincitore verrà riconosciuta una borsa di studio straordinaria messa in palio dall’ANDISU.

È prevista la possibilità di effettuare uno stage di 3 mesi (a titolo gratuito) presso l’attività di uno dei giurati e/o degli sponsor presenti alla fase finale della gara culinaria.

Riguardo Andrea Cannizzaro

Andrea Cannizzaro
Nato il 29 luglio 1994 a Palermo dove frequento il corso di studi in Giurisprudenza. La mia mail è andreacannizzaro94@gmail.com

Leggi anche

Amazon

Amazon prime student: i vantaggi per gli universitari

L’anno accademico è appena iniziato e Amazon si fa a misura di studente. Il colosso americano ha, infatti, lanciato un’iniziativa rivolta agli universitari che ogni semestre si apprestano ad acquistare i libri on line e non solo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *