Home / #CampusLife / Tasse universitarie: sempre più vicini alla NO TAX AREA
no tax area
Fonte: ROARS

Tasse universitarie: sempre più vicini alla NO TAX AREA

All’orizzonte si prospetta una grande innovazione per il diritto allo studio e per gli studenti universitari: la no tax area. Il provvedimento consisterebbe nella creazione di una fascia di reddito non soggetta al peso delle tasse universitarie.

Da tempo la parte più sensibile ai temi dell’università dell’opinione pubblica ne parla.  La no tax area è oggetto di una norma della proposta di legge di iniziativa popolare promossa da Link – Coordinamento Universitario e di due proposte di legge depositate presso la Camera dei Deputati, una a firma del M5S, l’altra a firma PD. In questi giorni arriva, infine, l’apertura del governo che già con il presidente del Consiglio Matteo Renzi aveva prospettato una riforma del sistema dei contributi universitari e che, a mezzo del sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone, fa sapere della volontà di dare seguito a queste proposte esentando dalle tasse i redditi con maggiori difficoltà economiche.

Ancora non sono state fissate le soglie della no tax area. L’estensione dell’esenzione dipenderà dai fondi che saranno attribuiti per la misura. La più cauta delle proposte di legge la stabilisce a 11mila euro. Come si apprende dall’articolo su Il Sole 24 Ore di Marzio Bartoloni: “L’intervento non è ovviamente a costo zero, a “pagare” in caso di meno tasse universitarie sarebbero gli atenei. Da qui l’idea di inserire nel testo della legge anche un fondo ad hoc da introdurre nel Ffo (il fondo che finanzia le università) per reintegrare le perdite. Le risorse dovrebbero essere trovare nella legge di stabilità dove potrebbero finire – questa una delle ipotesi – anche le norme stesse. Il Governo è dunque impegnato su questo fronte su cui dovrebbe investire almeno 150-200 milioni.”

L’Italia compie così un grande passo in avanti nella tutela del diritto allo studio universitario malgrado è immaginabile che la misura andrà a regime solo nell’anno accademico 2017/2018 dato che la legge di stabilità che dovrebbe prevederla è quella per l’anno 2017.

Riguardo Andrea Cannizzaro

Andrea Cannizzaro
Nato il 29 luglio 1994 a Palermo dove frequento il corso di studi in Giurisprudenza. La mia mail è andreacannizzaro94@gmail.com

Leggi anche

politecnico di milano

È ONLINE “ALTERNATIVE FINANCE MOOC” DEL POLITECNICO DI MILANO

UN CORSO GRATUITO, OFFERTO DAL POLITECNICO DI MILANO, PER CONOSCERE IL MONDO DELLA FINANZA ALTERNATIVA E DEL FINTECH

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *