Home / #EatSicily / Sua maestà l’arancina: preparazione e degustazione allo Street Food Fest
Arancine
Arancine

Sua maestà l’arancina: preparazione e degustazione allo Street Food Fest

Il 13 dicembre Palermo ha festeggiato l’arancina, ma come nasce un’arancina?

Quando si pensa al 13 dicembre, i palermitani non possono non associare questa giornata all’arancina. In occasione dello Street Food Fest, l’arancina è stata protagonista di un cooking show presso lo spazio gourmet allestito durante la manifestazione culinaria. Durante l’incontro, moderato dalla food blogger Ornella Daricello, erano presenti il giornalista e storico Gaetano Basile, lo chef Francesco Lelio e il pasticcere Giovanni La Rosa.

La serata si è aperta con un’affermazione ben precisa dello chef: l’arancina è femmina e lo è perché somiglia all’arancia. Al pubblico dello Street Food Festival lo chef Francesco Lelio ha mostrato come nasce un’arancina e ne ha spiegato i passaggi. Per la preparazione lo chef ha utilizzato un riso superfino, precedentemente cotto con acqua e sale e un’aggiunta di zafferano per donargli lucentezza. Il riso impiegato non ha avuto bisogno di aggiunta di acqua e farina come spesso avviene. Dopo la cottura, si lavora con le mani per creare la cavità nella quale inserire i vari condimenti. È fondamentale non sporcare la parte esteriore dell’arancina per crearne una perfetta perché prima si mangia con gli occhi e poi col palato. L’arancina viene, poi, passata sulla mollica e poi fritta. L’olio da utilizzare deve essere neutro, come ad esempio l’olio di arachidi, per non coprire i sapori del condimento. Durante il cooking show lo chef ha mostrato al pubblico la nascita di un’arancina con carne e di una con il cioccolato. La seconda, diversamente dalla prima, viene passata sullo zucchero dopo la frittura e nella preparazione si cerca di farla somigliare ad una pigna. Durante la frittura di tutte le arancine che lo chef aveva precedentemente preparato, il pubblico è stato deliziato da aneddoti sulla cuccia e su altri piatti della tradizione siciliana e sulla questione arancina o arancino fornita da Gaetano Basile.

Oltre alle tradizionali arancine con burro e con carne, lo chef ha preparato un’arancina con limoni della Conca d’oro e una specialità chiamata arancina gourmet che è stata definita una “matrioska” di arancine in cui sono presenti salmone, verdure e mozzarella. Queste specialità sono state molto apprezzate da tutti i degustatori dello Street Food Fest. Il giornalista Basile ha consigliato di accompagnare un buon vino rosato all’arancina con carne e sorseggiare un bicchiere di acqua frizzante con l’arancina con burro.

Riguardo Valeria Cannizzaro

Valeria Cannizzaro
Sono nata a Palermo nel 1992. Sono laureata in lingue, ho un master in Global Marketing e uno in Business Administration. Sono appassionata di eventi culturali, di libri e di cinema.

Check Also

b_730_a8dbde3deeff4f9ab76c788aaa3a5a6e

Il gelato a Palermo: questione di gusti

Parlare di gelato a Palermo è affare delicato, non solo perché siamo degli amanti dell’antica specialità dalle origini arabe ma perché ognuno ha una sua personalissima classifica sacra, intoccabile e inviolabile.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *