Home / Uncategorized / “Stupidorisiko” va in scena all’Università. Può la geografia essere la causa di una guerra?
stupidoriosiko

“Stupidorisiko” va in scena all’Università. Può la geografia essere la causa di una guerra?

Può la geografia essere la causa di una guerra?” È questa la domanda che si è posto e che ci propone il Gruppo Emergency UNIPA che, col patrocinio dell’Università degli Studi di Palermo, ha organizzato “Stupidorisiko. Una critica ragionata e ironica della guerra e delle sue conseguenze”, un racconto teatrale che parte dalla prima guerra mondiale per arrivare alle guerre dei giorni nostri, attraverso episodi storicamente documentati, emblematici della guerra.

Dare una risposta alle numerose domande che si affollano nella nostra mente quando guardiamo un tg o leggiamo un articolo di giornale sulla lunga scia di sangue e di sofferenza che le guerre che ancora oggi infiammano il mondo si portano dietro non è facile: è possibile raccontare una geografia di guerra? Una geografia, cioè, dove non contano i confini, il fiume più lungo, la vetta più alta, ma ciò che conta è ad esempio una linea, la ‘linea degli Ossari’, che ha attraversato l’Europa e lungo la quale milioni di persone hanno perso la vita a causa di una guerra. Guernica è solo il titolo di un quadro? Può una nazione civilizzata essere capace di un olocausto?

La rappresentazione teatrale, per la regia di Patrizia Pasqui, porterà in scene tutte queste domande attraverso la storia di un marine che parla toscano e che rappresenta il soldato di oggi. Lo scopo dello spettacolo è di raccontare in forma semplice e chiara – e anche ironica – la guerra e la sua tragicità in aspetti che molte volte vengono dimenticati o ignorati. In scena si esibirà Mario Spallino, attore professionista dal 1980, che si è diplomatosi alla Bottega dell’Attore di Vittorio Gassman, con il quale ha lavorato per molti anni, e ha recitato in numerose compagnie teatrali e collaborato con Gaber e Luporini. Dal 2003 collabora con Emergency portando in tournée per l’Italia gli spettacoli Stupidorisiko (sulla guerra), Farmageddon (sulla medicina) ed il nuovo Viaggio italiano (sul Programma Italia di Emergency).

In questo modo Emergency si propone di valorizzare e divulgare, anche attraverso il Teatro, il proprio impegno contro la guerra, nella certezza che curare chiunque ne abbia bisogno, nei paesi in guerra e in quelli attanagliati dalla povertà, sia il contenuto del proprio lavoro. A Palermo lo spettacolo andrà in scena presso l’Aula Magna della scuola Politecnica (edificio 7 di Via delle Scienze) giovedì 10 dicembre alle 15:30.

12339222_910447149034292_3581014674759842350_o

Riguardo Eliseo Davì

Eliseo Davì
Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola" e ho collaborato con "L'ora". E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.

Leggi anche

_MG_5876

Coronavirus, l’adozione di misure precauzionali da parte dell’ERSU

L'ERSU invita gli Studenti attualmente non presenti nelle residenze universitarie gestite dall’Ente a non fare rientro e gli studenti presenti nelle residenze a osservare scrupolosamente le prescrizioni fornite dal Ministero della Salute e ampiamente diffuse attraverso gli usuali canali di comunicazione/informazione dell’Ente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *