Home / #Mondo / Studiare e vivere a Vienna: informazioni utili
Hofburg - Ph. Erika Giannusa
Hofburg - Ph. Erika Giannusa

Studiare e vivere a Vienna: informazioni utili

Vienna, città cosmopolita ed imperiale per eccellenza, è una delle mete turistiche e studentesche più gettonate distinguendosi per la sua vasta offerta universitaria e l’ottima organizzazione nel sistema dei trasporti.

L’organizzazione universitaria: l’anno accademico viene diviso in semestri, quello invernale detto Wintersemester che generalmente inizia il 1° ottobre e termina il 31 gennaio e quello estivo detto Sommersemester che inizia dal 1° marzo e termina il 30 settembre. Il periodo di tempo dal 1 al 29 febbraio è generalmente privo di lezioni e viene chiamato “Lehrveranstaltungsfreie Zeit” letteralmente Tempo libero dalle lezioni.  Le ferie all’interno dell’anno accademico sono natalizie, di fine semestre invernale ed inizio estivo, pasquali, le Pfingstferien ossia Ferie della Pentecoste a giugno  ed estive.

Logo Uni Wien tratto da l sito https://www.univie.ac.at/
Logo Uni Wien tratto dal sito https://www.univie.ac.at/

L’ammissione all’università può avvenire con scadenzario semestrale, ciò indica che ci sono più possibilità all’interno di uno stesso anno per ripetere l’esame di ammissione qualora non abbia prodotto gli esiti sperati. Attualmente l’Uni Wien permette di registrarsi on line per l’esame di ammissione fino al 3 giugno 2019 per facoltà come giurisprudenza, relazioni internazionali, informatica, inglese e studi americani, chimica e fino al 15 luglio 2019 per psicologia, sociologia, scienza della politica, cultura ed antropologia sociale, comunicazione transculturale, biologia, farmacia, scienza dello sport. Qui il link per registrarsi e sostenere l’esame di ammissione.

L’ammissione all’università è subordinata al possesso di requisiti linguistici nella lingua tedesca: per richiedere il documento di ammissione agli studi di Bachelor o Laurea Triennale detto “Antrag auf Zulassung” è necessario il livello A2. Per partecipare alla procedura di ammissione occorre avere almeno il livello B2, poichè il test si svolge in lingua tedesca. Entro il primo semestre dopo l’esame di ammissione è necessario raggiungere almeno  il livello C1 in modo da poter proseguire gli studi regolarmente. I certificati di livello C1 accettati sono quello del Goethe Institut, L’Oesterreichisches Sprachdiplom, il telc Deutsch, il test DaF con almeno il livello TDN4 in tutte le parti, certificato dello Sprachzentrum Wien – Centro linguistico di ateneo di Vienna, esame di lingua tedesca per l’ammissione di candidati stranieri DSH2 e diploma di lingua tedesca DSD I.

Per gli studi di Master o biennio universitario si può accedere anche con il titolo triennale di altre università fornendo un certificato dell’università di origine che attesti il completamento della laurea triennale o di un Diploma Supplement. Per accedere al test di ammissione per il Master è necessario un certificato di livello C1.

Per uno scambio studentesco internazionale è possibile rivolgersi all’ufficio per le relazioni internazionali.

Durante e dopo la laurea l’università offre un servizio di coaching per la ricerca del lavoro ed eventi studiati  per favorire l’accesso dei giovani al mondo del lavoro oltre ad una sezione del sito internet Uniport dedicata ad annunci di lavoro e tirocinio per studenti.

Foto tratta dal sito: https://www.holobox.at/projects/vienna_university/
Foto tratta dal sito: https://www.holobox.at/projects/vienna_university/

Nei siti internet delle principali università è presente normalmente una bacheca annunci di lavoro detta Schwarzesbrett in cui privati, aziende, istituzioni possono inserire annunci di ricerca personale.

Per quanto riguarda la ricerca dell’alloggio a Vienna, ci sono diversi studentati pubblici e privati a cui si accede completando una Bewerbung, cioè una domanda di ammissione con relativi Unterlagen, gli allegati alla domanda quali possono essere la carta di identità, la conferma di ammissione all’università, la prova poter sostentare la propria permanenza attraverso borse di studio o  sostegno economico familiare. Ci sono forme di alloggio chiamate WG cioè condivisione di una abitazione con altri studenti e sistemazioni temporanee quali ostelli per studenti per una prima ricerca dell’alloggio.

Di seguito link utili per la ricerca di alloggio:

https://www.home4students.at/en/living/our-dormitories/

https://www.wg-gesucht.de/wg-zimmer-in-Wien.163.0.1.0.html

Immagine tratta dal sito https://www.virtualvienna.net/moving-to-vienna/entry-and-residence-in-austria/residence-registration/
Immagine tratta dal sito
https://www.virtualvienna.net/moving-to-vienna/entry-and-residence-in-austria/residence-registration/

Il passo successivo consiste nel registrare la propria residenza attraverso il Meldezettel, atto obbligatorio per tutti coloro che intendano protrarre la propria permanenza fino a quattro mesi superati i quali occorre pagare una tassa di permanenza e ricevere l’Anmeldebescheinigung. 

Per cercare lavoro e potere finanziare il proprio soggiorno, ci sono offerte rivolte in particolare agli studenti, a patto di fornire al datore la prova di iscrizione all’università e prevedono per esempio a 10 ore settimanali. Il lavoro part-time prevede un ammontare massimo di 36 ore settimanali mentre quello a tempo pieno prevede da 36 fino a 40 ore, il geringfuegige Beschaeftigung è un lavoro per cui non può essere superato il guadagno mensile di 415,72 euro.  Esistono dei Kollektivvertragen cioè contratti collettivi dei lavoratori che regolano per ogni professione diritti e doveri dei lavoratori e salario minimo.  Servizi di consulenza e supporto vengono forniti dall’Arbeitskammer, dall’AMS.

Per i residenti a Vienna che intendano approfondire le conoscenze linguistiche di base il comune offre corsi gratuiti presso alcuni enti come la Volkhochschule, fino al livello B1 e buoni per corsi linguistici detti Sprachgutscheine ognuno del valore di 50 euro, non cumulabili.

Riguardo Erika Giannusa

Erika Giannusa
Erika Giannusa è nata a Palermo, il 06/12/1993. Pianista, compositrice e soprano lirico. Si dedica al giornalismo ed alle recensioni di eventi e manifestazioni in Italia ed in Europa.

Leggi anche

Amazon

Amazon prime student: i vantaggi per gli universitari

L’anno accademico è appena iniziato e Amazon si fa a misura di studente. Il colosso americano ha, infatti, lanciato un’iniziativa rivolta agli universitari che ogni semestre si apprestano ad acquistare i libri on line e non solo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *