Home / #NotteBianca / Studiare è un diritto per tutti: Il programma della Notte Bianca a Palermo
12341223_1040221232674841_1816831857241985378_n

Studiare è un diritto per tutti: Il programma della Notte Bianca a Palermo

‘Studiare è un diritto per tutti, facciamolo valere’ è lo slogan che riassume le finalità della Notte Bianca per il diritto allo studio che si svolgerà a Palermo giovedì 10 dicembre 2015.

Dall’organizzazione degli Ersu italiani, di cui Palermo è capofila, e con il patrocinio dell’Università, si prospetta un evento di ampio respiro, che vede numerose altre università a favore dei diritti degli studenti.
Così come Bari, Catania, Chieti, Enna, Firenze, Genova, Messina, Perugia, Pescara, Pisa, Roma, Sassari, Salerno, Siena, Torino, l’Ersu di Palermo si pone come portavoce dei bisogni di ogni studente, organizzando in contemporanea con le altre università aderenti, delle iniziative finalizzate all’ascolto delle necessità di ogni universitario.

IL PROGRAMMA
IL PROGRAMMA

Il fitto programma della Notte Bianca si articola in vari momenti legati da un argomento comune che ruota attorno al diritto allo studio. Si comincia alle ore 10,00 presso la Sala Giuseppe Schembri presso la residenza universitaria Santi Romano con un incontro-dibattito dal titolo “La trasparenza nel diritto allo studio universitario. Ersu siciliani a confronto”. Intervengono i vertici istituzionali degli Ersu e delle università siciliane.

Ci si sposta poi al San Saverio che diventa sede prescelta per il resto della giornata.
Alle ore 15,50, presso l’atrio della residenza, verrà inaugurata la ‘sala Bataclan’ in onore delle vittime dei recenti attentati francesi. Questa sarà occasione di dibattito, seguito poi alle da un incontro con la stampa sull’attività dell’ente: alle ore 16,00 si terrà il Report ERSU 2015.

Ci si sposterà alle ore 16,45 nel salone multimediale per un Consiglio di Amministrazione Ersu aperto al pubblico con all’ordine del giorno: “Misure e iniziative a garanzia del diritto allo studio alla luce del nuovo ISEE”. Sarà possibile esporre dubbi e perplessità riguardo borse di studio, posti letto, servizi ristorazione le nuove modalità isee.

Alle ore 19,00 sempre nel salone multimediale, il Coro Ersu esibirà il proprio repertorio multietnico, divenuto ormai simbolo della nuova veste dell’Ente.

Nella sala mostre, alle ore 19,30 si svolgerà un Tavolo Tematico sul diritto allo studio composto da: assessore regionale all’Economia, assessore regionale all’Istruzione, rettori delle università siciliane pubbliche e private, presidenti degli Ersu, vertici dei consorzi universitari siciliani, vertici degli istituti siciliani di alta formazione artistica e musicale (accademie e conservatori di musica), rappresentanti siciliani del CNSU (Consiglio nazionale studenti universitari).

In conclusione, alle ore 21, di nuovo nell’atrio, il ‘COT ristorazione’ offrirà un “Aperitivo consapevole- Healthy happy Hour by Ersu Palermo”.

Un’intera serata dedicata al confronto e al dibattito su temi quali alloggi, ristorazione, borse di studio, isee, cultura (servizi e benefici dei quali usufruiscono ancora pochi studenti e che possono e devono migliorare).

L’evento, che si svolgerà in contemporanea nazionale, sarà trasmesso da radio popolare e in diretta video da MTV.

 

Riguardo Gaia Butticè

Gaia Butticè
Nata ad Agrigento il 12/03/1991, vivo tra Favara e Palermo. Ho una laurea in Lettere e sono al momento iscritta al secondo anno di Filologia moderna e italianistica

Leggi anche

università

Università, cresce il divario tra Nord e Sud

È stato presentato  a Palermo il Rapporto 2015 della Fondazione RES, dal titolo “Nuovi divari. …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *