Home / #EatSicily / Street Food Festival a Palermo: quali sono i piatti da degustare?
Villaggio gastronomico lungo corso Vittorio Emanuele
Villaggio gastronomico lungo corso Vittorio Emanuele

Street Food Festival a Palermo: quali sono i piatti da degustare?

Il 7 dicembre la città di Palermo ha dato avvio alla nuova edizione dello Street Food Festival, ma quali sono le pietanze presenti?

Piazza Marina
Piazza Marina

Come ogni street food che si rispetti, il cibo non può mancare e difatti non manca nemmeno all’edizione natalizia dello Street Food Festival di Palermo. Sono oltre trenta le proposte di cibo di strada che è possibile degustare all’interno del villaggio gastronomico.

Villaggio gastronomico lungo corso Vittorio Emanuele
Villaggio gastronomico lungo corso Vittorio Emanuele

Fra le pietanze sicule troviamo: il pane con panelle e crocchè, il pane con la milza, l’arancina, il pane “cunzato” di Scopello, le cassatelle di Castellammare del Golfo e la scaccia ragusana. Largo spazio è dato alle proposte culinarie dello street food di paesi stranieri. Senza considerare le patatine fritte la cui origine è belga, questa edizione dello Street Food propone cinque specialità europee (il fish and chips del cuoco londinese Duncan Knox, la paella de mariscos spagnola, le crêpes e i waffles francesi e i Weisswurst con crauti del tedesco Florian Justmann) e otto piatti internazionali (lo shawarma kebab di origine turca, i falafel egiziani, il brik tunisino, il pad thai della Thailandia, il burrito messicano di chilorio e formaggio fondente, il jaffna chicken biryani dello Sri lanka e i famosi hot dog e cupcake americani). Più limitata, invece, è la scelta di pietanze tipiche del territorio italiano, di cui troviamo: la pizzetta fritta napoletana, il panino con lampredotto (specialità fiorentina) e la crescentina (pane caratteristico dell’Appennino modenese) con salumi emiliani. La lista completa di tutte le pietanze presenti nei vari stand è disponibile sul sito ufficiale dell’evento.

Esibizione dell'8 dicembre della Piccola Orchestra Malarazza
Esibizione dell’8 dicembre della Piccola Orchestra Malarazza

Tuttavia, per nutrire gli amanti del buon cibo, non bastano soltanto le degustazioni. Nella serata dell’Immacolata, per esempio, piazzetta delle Dogane è stata animata dalla musica dal vivo della Piccola Orchestra Malarazza.

Riguardo Valeria Cannizzaro

Valeria Cannizzaro
Sono nata a Palermo nel 1992. Sono laureata in lingue, ho un master in Global Marketing e uno in Business Administration. Sono appassionata di eventi culturali, di libri e di cinema.

Leggi anche

mastermasv2

Master in wine business UNIPA, ancora tempo per le iscrizioni

Il Master - promosso dal Dipartimento SEAS dell’Università di Palermo e coordinato da Sebastiano Torcivia - giunge alla 15a edizione. Negli anni ha formato più di 150 corsisti, molti dei quali ricoprono ruoli determinanti in aziende - vitivinicole e del settore agroalimentare - del panorama regionale e nazionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *