Home / #EatSicily / Street Food Festival: ennesimo flop del Comune di Palermo
Panormvs-Street-Food-Festival

Street Food Festival: ennesimo flop del Comune di Palermo

 

Inserito nella programmazione della Settimana dell’Ospitalità, il Panormvus Street Food Festival., che si è svolto il 18 e 19 Aprile in Piazza San Domenico, doveva essere una vera e propria celebrazione del cibo da strada.

Palermo, infatti, oltre ad essere una capitale  del cibo di strada italiano, è stata anche decretata quinta capitale al mondo dello street food dal noto portale VirtualTourist.com e dalla prestigiosa rivista Forbes; alcuni giorni fa, Palermo era stata confermata capitale del cibo da strada grazie ad uno dei suoi più famosi rappresentanti del settore: Nino u ballerino, chef palermitano, che di recente si è classificato primo all’Oscar del cibo di strada 2015.

L’evento, organizzato dal Comune di Palermo con il patrocinio di Milano Expo 2015, prometteva 40 espositori con 4 mila degustazioni in strada, ospitando anche 19 tra gli street fooder palermitani più conosciuti; presente anche l’ “Expo Village”, dove apprezzare i prodotti enogastronomici e i manufatti dei più abili artigiani siciliani.

Questa splendida iniziativa – ha detto il sindaco Leoluca Orlando nel corso della conferenza stampa di presentazione – è un modo per scoprire quanto la nostra città sia apprezzata nel mondo, anche dal punto di vista del cibo di strada. Non è un caso, infatti, che secondo una classifica internazionale della prestigiosa rivista Forbes e del noto portale Virtualtourist.com, Palermo sia al quinto posto nel mondo per la qualità del cibo di strada e la prima città in Europa. È un motivo di vanto per tutti i palermitani che bisogna coltivare perché, attraverso il cibo di strada, si portano avanti le antiche tradizioni della nostra città. Questo è l’anno zero per questa iniziativa che diventerà un appuntamento fisso“.

Dunque previsti due giorni dedicati a pane “cà meusa”, panelle, cazzilli, arancine, sfincioni, stigliole, crocchè… non solo street food, ma cibo che fa parte della nostra cultura e identità! In teoria una bella premessa per descrivere l’evento, in pratica però anche tanta disorganizzazione riscontrata. Sono stati allestiti pochi stand (solo uno per ogni specialità) rispetto alle aspettative del pubblico che non consentivano di soddisfare i numerosi presenti con interminabili file e attese. Inoltre, considerate le aspettative, i visitatori erano veramente in molti e piazza San Domenico, seppur bella e suggestiva, non si è dimostrata abbastanza spaziosa per ospitare il festival.

 

Riguardo Clara Ambrosi

Clara Ambrosi
Nata il 12/11/1994 a Palermo, scrivo per il blog di informazione online “Il Giornale di Isola”, per il giornale sportivo online "Lo Sport 24" e per il blog universitario “IoStudio”. Studio legge alla facoltà di giurisprudenza dell'Università degli Studi di Palermo e sono appassionata di viaggi, libri, cinema,musica e sport.

Leggi anche

arancine

Santa Lucia, arancina day all’ERSU Palermo

Alla mensa universitaria, per santa Lucia, gli studenti universitari palermitani potranno gustare anche arancine e gateau di patate per santificare la festa. Ma anche cuccia alla crema di cioccolato oppure alla ricotta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *