Home / #scoprisicilia / “Da Solunto ai monti Sicani”: un progetto per la valorizzazione del territorio
da solunto ai monti sicani

“Da Solunto ai monti Sicani”: un progetto per la valorizzazione del territorio

Da giorno 18 agosto al 2 ottobre le vie sacre tra Solunto e i monti Sicani sono protagoniste di un progetto volto alla valorizzazione del territorio dei comuni di Santa Flavia, Casteldaccia, Altavilla Milicia, Baucina, Ventimiglia di Sicilia, Ciminna e Mezzojuso.

L’itinerario tra Solunto e i monti Sicani racchiude il patrimonio spirituale delle tradizioni contadine e marinare di un territorio nel quale convivono i riti latini e quelli bizantini della comunità degli Arbëreshë. Con l’obiettivo di valorizzare questi territori sacri, nasce il progetto “Da Solunto ai monti Sicani: i cammini della fede tra mare, riserve naturali e tradizioni”, sostenuto dalla Regione Siciliana.

L’itinerario del progetto si adagia sui territori di: Santa Flavia, dove sorgeva l’antica città fenicia Solunto; Casteldaccia, il cui centro è costituito da Piazza Matrice su cui volgono le facciate dell’edificio della chiesa cittadina e il Castello del Duca di Salaparuta e dove un tempo si ergeva la Torre di Gallo, risalente al XVI secolo e demolita agli inizi del XX secolo; Altavilla Milicia, famosa per il Santuario Mariano con annesso il museo degli ex-voto; i tre territori denominati Venti-Ba-Ci e rispettivamente Ventimiglia di Sicilia, feudo di Calamigna, Baucina, che custodisce le reliquie della martire Santa Fortunata, e Ciminna, caratterizzata da una zona archeologica indigeno-greca. Altro comune coinvolto è Mezzojuso, che è uno dei cinque comuni siciliani popolato da Albanesi dal XV secolo, in cui convivono chiese di rito cattolico, bizantino e greco.

L’intento è comunicare e promuovere il territorio offrendo, secondo il calendario di seguito riportato, eventi itineranti costituiti da mostre fotografiche capaci di cogliere alcune peculiarità degli attrattori turistico-religiosi dei territori coinvolti.

Calendario degli eventi

 

Riguardo Valeria Cannizzaro

Valeria Cannizzaro
Sono nata a Palermo nel 1992. Sono laureata in lingue, ho un master in Global Marketing e uno in Business Administration. Sono appassionata di eventi culturali, di libri e di cinema.

Leggi anche

teatro greco siracusa

Siracusa, città teatro

Tre sono le nuove produzioni, 48 le repliche tra il 9 maggio e il 6 luglio, oltre 100 gli attori che si esibiranno nella cavea del Teatro Greco di Siracusa, due gli eventi unici: il primo luglio Luca Zingaretti legge La Sirena dal racconto Lighea di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, il 25 luglio il concerto di Ludovico Einaudi. Nella Stagione dell’Inda non solo teatro perché il 20 giugno è in programma Agon, il processo simulato che vedrà salire sul banco degli imputati Elena di Troia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *