Home / #statigeneralideldirittoallostudio / Si rafforza l’accordo tra ERSU Palermo e Ufficio delle Opere universitarie della Tunisia del Nord
dsc_8973

Si rafforza l’accordo tra ERSU Palermo e Ufficio delle Opere universitarie della Tunisia del Nord

La seconda giornata degli Stati generali europei del Diritto allo Studio, ha rappresentato anche occasione di incontro tra la delegazione dell’Università della Tunisia con l’Ente Regionale del Diritto allo Studio universitario di Palermo e altri enti. Si va verso  nuove formule ampiamente discusse in tavoli tematici presieduti da importanti membri del panorama accademico nazionale e internazionale (DSU Toscana, ERSU Catania, ER.GO Bologna, Università della Calabria, Università di Perugia, EDISU Piemonte, ANDISU, CRUI, MIUR, Ufficio delle Opere Universitarie della Tunisia del Nord, Deutsches Studentenwerk, Università Jean Lorougnon Guede (Costa d’Avorio), CNSU e studenti).

Nell’occasione Alberto Firenze, vicepresidente nazionale Andisu, ha potuto incontrare Ben Soussi Farhat, console della Tunisia a Palermo, e Iman Bouacida direttrice del Centro Culturale delle Opere universitarie della Tunisia del Nord.

< C’è stato un primo contatto con l’ERSU e Alberto Firenze in un incontro a Marzo 2016 per un Protocollo d’Intesa, abbiamo iniziato a collaborare con l’obiettivo di amplificare i rapporti, non solo con l’ERSU Palermo. Oggi abbiamo fatto il primo passo per un futuro comune che vada a soddisfare le esigenze di tutti, a livello internazionale.> dice il console tunisino Ben Soussi Farhat.

Iman Bouacida aggiunge che <Facilitare i servizi agli studenti e migliorare i contatti con l’italia è il nostro obiettivo. Alla tavola rotonda ho potuto sapere che sono stati inseriti piatti di cucina tunisina nelle mense delle Università italiane del Nord. Oggi mi aspettavo questo: un momento di arricchimento e confronto delle nostre esperienze. Andrebbe conosciuto meglio, ad esempio, il personale modo di cucinare dei due enti o creare degli scambi culturali. Gli studenti tunisini sono molto affascinati dalla cucina siciliana, e vogliamo integrare questo nelle nostre attività, formazione per impare a cucinare i piatti italiani e viceversa insegnare i piatti tunisini. E’ giusto inoltre insegnare l’importanza della cultura della dieta mediterranea>.

Riguardo Ylenia Nasti

Ylenia Nasti
Laureata all’Università di Palermo. Amo i libri, i paesaggi e la cucina siciliana

Leggi anche

markas-srl

“Brain food”: cibo sano per menti sveglie

Il punto di forza di Markas Srl sono la qualità dei cibi e una costante ricerca per soddisfare il gusto e le esigenze particolari tramite la proposta di alimenti biologici

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *