Home / #OltreUnipa / Shin Godzilla: il ritorno del mostro giapponese al cinema

Shin Godzilla: il ritorno del mostro giapponese al cinema

19554252_1601106416580689_3616893385501907450_nDal 3 al 5 luglio,  Dynit, Minerva Pictures e QMI Stardust hanno portato nei cinema italiani Shin Godzilla, il capolavoro di Hideaki Anno.

Il film è un sequel del film degli anni ’50 sul mostro giapponese. Tutto parte da una strana fontana d’acqua che erutta nella baia, provocando il panico, che si diffonde anche tra i funzionari di governo. Inizialmente si pensa a un’anomala attività vulcanica, ma un giovane dirigente osa chiedersi se possa trattarsi di qualcosa di vivo. Il suo incubo peggiore prende vita quando un mostro emerge dal profondo e comincia a seminare distruzione per la città. Mentre il governo cerca di salvare i cittadini, una squadra di volontari cerca di scoprire la debolezza della creatura. Ma il tempo non è dalla loro parte: la più grande catastrofe mai abbattutasi sul mondo evolve e lo fa davanti ai loro occhi.

In quattro grandi città italiane, ovvero Roma, Napoli, Torino e Palermo, è stato effettuato un raduno, in collaborazione con l’associazione palermitana AniMa Nerd Family, per andare a vedere il film insieme a tutti i ragazzi appassionati e non.

AniMa Nerd Family -Palermo è una associazione di appassionati di Anime, Manga, Serie TV, videogiochi e tutto quello che ha un “anima Nerd”. Ha l’obiettivo di creare la community palermitana di tutto il mondo Nerd, dove ci si può conoscere e stringere forti legami, ma allo stesso tempo scambiare opinioni e accrescere la propria cultura in questo campo.

Associazione Culturale EVA IMPACT  ha per scopo lo studio, l’analisi e la promozione dell’opera Neon Genesis Evangelion e del relativo franchise, nonché di altre opere a esso riconducibili per quanto riguarda gli autori, gli studi di produzione, le tematiche e lo stile.

Riguardo Alessandro Pensabene

Alessandro Pensabene
Studente di Ingegneria Meccanica. Appassionato di fumetto e politica.

Leggi anche

Banca d'Italia

Banca d’Italia, sette borse di studio per neolaureati

Anche quest’anno la Banca d'Italia mette a disposizione 7 borse di studio destinate a chi intende proseguire il loro percorso di studi con corsi di perfezionamento all'estero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *