Home / #OltreUnipa / Run with Autism: a Palermo la manifestazione sportiva di solidarietà
logoalone-2

Run with Autism: a Palermo la manifestazione sportiva di solidarietà

Da sempre lo sport è un momento integrativo e di crescita. Per molti è considerato una terapia contro lo stress dei ritmi frenetici quotidiani, per alcuni può diventare addirittura una terapia contro patologie spesso incurabili. A questo scopo, è stato presentato a Palermo il programma della manifestazione dal titolo “Run with Autism”, che si svolgerà Domenica 27 Novembre con partenza dal nascente Parco della Salute al foro Italico di Palermo.

La manifestazione è volta a riconfermare l’importanza dello sport come momento di inclusione e socialità, dando voce a chi spesso non ne ha e focalizzando l’attenzione sui diritti dei più deboli e delle loro famiglie.

L’evento si svolgerà in tre momenti. Alle ore 9 la partenza della gara podistica agonistica sulla distanza di 7,5 km.  Alle 11 partiranno i più piccoli insieme ai loro genitori, agli insegnanti e a tutti coloro che vorranno partecipare al momento di festa per la passeggiata ludico motoria di 1,5 km. Alle 11:30 avrà inizio la pedalata di 3 km.

Tutti i fondi raccolti saranno devoluti a parlAutismo Onlus, T.E.A.C.C.H. House Onlus, l’Associazione Centro per disabili ‘Pietro Marcellino Corradini, Aurora Onlus, I numeri primi Onlus, cinque associazioni di genitori di bambini autistici che quotidianamente affrontano molteplici difficoltà per regalare ai loro figli una vita felice.

Grande importanza anche l’intesa stretta con l’USSM che prevede il coinvolgimento attivo all’evento di alcuni ragazzi che gravitano nel circuito penale.

La manifestazione si concluderà Domenica 8 Gennaio con il Baskin (basket integrato) che dalle ore 9:30 coinvolgerà i bambini disabili e quelli normodotati in un torneo che tende a sviluppare nuove capacità di comunicazione mettendo in gioco la creatività dei più piccoli.

L’evento è organizzato da Vivi Sano Onlus in collaborazione con le associazioni di genitori autistici, il Comune di Palermo, l’Autorità Portuale e l’ACSI Sicilia Occidentale.

run-with-autism-2

Riguardo Marta Cianciolo

Marta Cianciolo
Studentessa al corso di studi in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Palermo.

Leggi anche

IMG-20190405-WA0027

Dall’infanzia alla legalità. Apre un centro diurno in un bene confiscato alla mafia

Un bene confiscato alla mafia torna a vivere per un futuro migliore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *