Home / #ErsuCultura / A Palazzo Abatellis un’opera artistica per non vedenti
palazzo abatellis
foto: regione.sicilia.it

A Palazzo Abatellis un’opera artistica per non vedenti

Un percorso tattile per dare la possibilità a tutti di fruire delle bellezze artistiche siciliane. Con quest’intento il Rotaract Club Palermo Agorà donerà un’opera artistica per non vedenti alla Galleria Regionale di Sicilia di Palazzo Abatellis. Si tratta di una copia del celebre busto di Eleonora d’Aragona, piccolo gioiello dell’isola realizzato da Francesco Laurana intorno al 1468. Assieme ad esso verrà collocata una targa in braille che racconterà la storia dell’opera.
La cerimonia di inaugurazione avverrà mercoledì 22 giugno alle ore 18.00 presso Palazzo Abatellis, alla presenza di Carlo Vermiglio, assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Gioacchino Barbera, direttore della Galleria Regionale della Sicilia e di Conny Catalano, presidente del Rotaract Club Palermo Agorà.
L’iniziativa è stata resa possibile grazie alle varie raccolte fondi organizzate dai soci del club rotaractiano, avvenute durante l’intero anno sociale, che hanno permesso di donare quest’opera che, ci si augura, abbia una funzione apripista a Palermo. In Europa e in Italia, infatti, sono molti ormai i musei che si stanno dotando di questo tipo di supporti, la speranza è che presto aumenteranno anche in Sicilia sulla scia del Museo Mandralisca di Cefalù che possiede già un percorso tattile per i suoi reperti archeologici.
La realizzazione della copia del busto è avvenuta a seguito di rilievi fotogrammetrici effettuati sull’originale che poi sono stati rielaborati al computer e stampata in PLA, una plastica derivata dal mais, usando la stampa 3D e raggiungendo altissimi livelli di precisione e definizione dei dettagli.

Riguardo Giorgia La Marca

Leggi anche

WhatsApp Image 2019-04-02 at 18.43.20

L’Aeolian Vocal Ensemble vola a Riga

L'AEOLIAN Vocal Ensemble è in partenza per la Lettonia, dove parteciperà come unico coro italiano alla prestigiosa manifestazione internazionale Riga Sings International Choir Competition, che si svolgerà dall'1 al 5 maggio. L'Aeolian Vocal Ensemble è nato da un'idea di Monica Faja. Il suo nome è molto noto negli ambienti musicali della Città ed anche al di fuori di essa. Monica, insieme alle altrettanto celebri sorelle Flora e Roberta, tutte musiciste e cantanti, sono infatti virtuose figlie del compianto Maestro Angelo Faja, flautista e direttore d’orchestra di fama internazionale che è stato per vent’anni maestro preparatore dell'Orchestra Giovanile Italiana. Le tre artiste sono inoltre nipoti del Maestro Norino Buogo, illustre docente di Solfeggio e Teoria Musicale, colonna del Conservatorio Scarlatti di Palermo, e che è stato anche lui per molti anni Direttore di Coro. Monica, pensando a come i suoi studenti potessero approcciarsi attivamente alla musica anche fuori dalla scuola, ha costituito, richiamando un gruppo di ex allieve, un coro di voci bianche tutto al femminile. Le componenti del gruppo sono poco più di 30, principalmente tra i 14 e i 24 anni, tutte provenienti dall’esperienza del Coro di Voci Bianche della Scuola “A. Pecoraro” di Palermo. Il repertorio scelto, senza preclusione di genere, epoca, lingua e nazionalità, pone una particolare attenzione al Classico Contemporaneo (Erika Budai, Rupert Lang, Eric Whitacre, Fabio Alberti, Karl Jenkins, Susanne Lindmark, John Rutter; David L. Brunner; John Hatfield; Loreena McKennitt;…) evidenziando una ricerca approfondita sulle nuove tendenze musicali in fatto di coralità, senza tralasciare il doveroso aggancio con il repertorio tradizionale (Vivaldi, Bach, Pachelbell, Purcell, Strauss). Non mancano i brani arrangiati e riorganizzati dal gruppo in funzione del coro. ll repertorio alterna brani a cappella con altri con accompagnamento pianistico e percussioni, curato rispettivamente dai maestri Rosalba Coniglio e percussioni Gaspare Renna, i quali accompagneranno il coro nella trasferta lettone. Durante l’esibizione il coro intreccia il suo canto con particolari movimenti scenici appositamente studiati dalla formazione,guidata dalla coreografa Sabrina Piazza. La combinazione di movimenti simbiotici alle armonie, ritmi e vocalità dà vita ad una autentica esperienza musicale sia per gli artisti che per gli spettatori. regalando un’esperienza a tutto tondo, diversa dalla stereotipata staticità delle formazioni corali. L'insieme di tutte queste caratteristiche rende l''”Aeolian Vocal Ensemble” l’unico coro femminile di questi tipo presente in Sicilia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *