Home / #OltreUnipa / Riscattati : il concorso fotografico di Amnesty International
amnesty

Riscattati : il concorso fotografico di Amnesty International

Arriva la terza edizione del concorso fotografico “ Riscattati ”, firmato Amnesty International.

Anche quest’anno, il Gruppo Italia 290 della sezione italiana di Amnesty International coinvolge fotografi professionisti, dilettanti, appassionati di fotografia e chiunque abbia voglia di partecipare. Così, con la collaborazione degli studenti del Liceo scientifico Cannizzaro di Palermo, torna “Riscattati”: tema di questa nuova edizione del concorso sarà il riscatto, con la realizzazione di foto che illustrano come si possano combattere la discriminazione sociale, nonché situazioni di sofferenza, disagio e pregiudizi, a favore di una maggiore integrazione sociale e del rispetto della multiculturalità della nostra popolazione. In particolare, il tema si concentra sul rispetto dei diritti dei migranti e degli stranieri; il riscatto, dovrà riguardare l’integrazione dei migranti all’interno della nostra società tramite il lavoro, lo sport, la cultura e altre forme di inserimento sociale, nella speranza di eliminare i numerosi pregiudizi che ancora influenzano i cittadini nel mondo.

Il concorso, aperto proprio a tutti, senza limiti di età, si concluderà giorno 31 Luglio. Ogni candidato potrà partecipare presentando un massimo di tre fotografie attinenti al tema del concorso. La giuria valuterà se le stesse siano non solo conformi al tema proposto, ma sarà valutata anche la loro originalità ed il carattere simbolico della foto. Obiettivo principale dell’iniziativa è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo la situazione dei migranti, anche alla luce degli eventi che in questo momento interessano il nostro territorio, e degli obiettivi perseguiti negli anni da Amnesty International, organizzazione non governativa indipendente, che si impegna attivamente nella difesa dei diritti umani e nel rispetto della solidarietà internazionale.

Le foto (in formato digitale), che potranno essere presentate sia in bianco e nero che a colori, non dovranno avere contenuto offensivo o violento; inoltre, come da regolamento, le fotografie non dovranno violare diritti d’autore e non devono essere mai state premiate precedentemente in altri concorsi.

La giuria, composta da Gigliola Siragusa (fotografa palermitana) e da Giuseppe Provenza (membro del Coordinamento Europa della Sezione Italiana Amnesty International), sceglierà le foto migliori in base ai criteri sopra citati. Al vincitore verrà consegnata una targa ricordo e l’opportunità di pubblicare la propria foto sul trimestrale della Sezione Italiana di Amnesty International.

Per maggiori info e per scaricare il modulo di iscrizione, consultare il sito: www.amnesty.it

Riguardo Clara Ambrosi

Clara Ambrosi
Nata il 12/11/1994 a Palermo, scrivo per il blog di informazione online “Il Giornale di Isola”, per il giornale sportivo online "Lo Sport 24" e per il blog universitario “IoStudio”. Studio legge alla facoltà di giurisprudenza dell'Università degli Studi di Palermo e sono appassionata di viaggi, libri, cinema,musica e sport.

Leggi anche

150915450

EFFETTO CORONAVIRUS, L’ASSESSORE REGIONALE ALLA SALUTE RAZZA: “IN SICILIA LA SITUAZIONE È SOTTO CONTROLLO”

Dopo le criticità emerse in Lombardia e Veneto, stamane a Catania, nel Palazzo della Regione, …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *