Home / #CampusLife / Riparte il Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane
unipa.it
unipa.it

Riparte il Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane

Con il 2016 arriva anche il Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane, che riapre i battenti per l’anno accademico 2015/16. Un’oppurtinità di specializzarsi in un ambito specifico dell’area umanistica utile a chi ha intenzione di continuare i propri studi oltre la laurea.

Immagine tratta da unipa.it
Immagine tratta da unipa.it

“Il master ha lo scopo di formare professionisti in grado di intervenire in tutti i processi che hanno a che fare con i ruoli ed i compiti delle persone nelle organizzazioni lavorative” – riferisce il coordinatore Francesco Pace, docente di Psicologia della formazione presso la Scuola delle Scienze Umane e del patrimoni culturale – “cercando di mantenere equilibrato il rapporto tra le continue richieste di performance delle moderne organizzazioni e le esigenze esistenziali degli individui che le compongono”.
Al fine di fornire un approfondimento utile a tutti gli interessati, sarà organizzato un incontro di presentazione sabato 23 gennaio 2016 presso l’edificio 15 dell’Università degli Studi di Palermo, nel corso del quale saranno presenti i referenti di alcune delle organizzazioni lavorative partner del Master e, al termine del quale, gli allievi dell’ edizione 2014/15, attualmente in corso,saranno proclamati alla presenza di Fabio Mazzola, Pro-rettore Vicario.
Il termine ultimo per presentare la domanda di iscrizione è fissato alle ore 13.00 di venerdì 1 febbraio.
Per ulteriori informazioni è possibile visualizzare il bando o visitare il sito o mandare un’email all’indirizzo: francesco.pace@unipa.it

Riguardo Giorgia La Marca

Leggi anche

Alberto angela Unipa

Laurea ad honorem ad Alberto Angela. La Lectio Magistralis

Un’iniziativa di grande successo, tenutasi nel Complesso Monumentale dello Steri, che ha visto esclusi i tantissimi studenti accorsi nelle prime ore della mattina. Un evento a ingresso libero che in realtà ha ospitato le cariche accademiche e la stampa escludendo i tanti giovani, veri e accorati ammiratori del noto divulgatore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *