Home / #Mondo / Resto al sud academy, la scuola dei talenti digitali del sud data di pubblicazione 25/08/2015
tratto da restoalsud.it
tratto da restoalsud.it

Resto al sud academy, la scuola dei talenti digitali del sud data di pubblicazione 25/08/2015

Resto al Sud è un progetto culturale della Cn Lab che ha l’obiettivo di valorizzare il Sud, fatto di idee, talenti, meraviglie, popoli e culture, realizzando sul web un’intelligenza collettiva offrendo come soluzioni possibili lo sviluppo del digitale e l’internazionalizzazione del tessuto economico. Da questo laboratorio culturale nasce la Resto al Sud Academy, scuola online che vuole offrire gratuitamente ai giovani talenti digitali del Sud che risiedono in quartieri disagiati di cinque zone del Sud – Caserta, Cosenza, Bari, Palermo e Lampedusa – e che hanno una inclinazione per innovazione e social media, la conoscenza del mondo del digitale. Tra i requisiti necessari per la partecipazione, oltre al vivere in quartiere periferico di una delle già citate città, un’età compresa tra i 23 e i 29 anni, un titolo di studio universitario e la conoscenza della lingua inglese. Il corso online si svolgerà sul portale, è completamente gratuito e verterà su innovazione, social media, web tv ed editoria digitale. Ogni corsista seguirà le lezioni da casa e avrà modo di personalizzare le attività.

tratto da corrierecomunicazioni.it
tratto da corrierecomunicazioni.it

I cinque selezionati per l’Academy riceveranno un tablet con la connessione gratuita per un anno. Gli iscritti avranno diritto ai rimborsi per gli spostamenti e i soggiorni relativi ad alcuni importanti workshop ed eventi sull’innovazione che si terranno durante l’anno. Per candidarsi, è necessario inviare la domanda di partecipazione, allegata di curriculum e copia della carta d’identità, a talenti@restoalsud.it, entro il 20 novembre 2015. Gli ideatori del progetto sono Giuseppe Caporale, firma d i Repubblica, e il giornalista esperto di innovazione Roberto Zarriello che in quest’anno hanno raccolto circa 100 blogger per “valorizzare le identità di una terra straordinaria“. “Arriva un momento nella vita- afferma il Direttore responsabile Roberto Zarriello – in cui prendi decisioni importanti Combattere per non lasciare questa terra alle mafie, all’abbandono, all’ignoranza che soffoca bellezza e benessere. Noi di Resto al Sud pensiamo sia questa la strada da percorre, rimanere e prendersi cura di questa terra con l’aiuto delle menti più lucide e capaci, come quelle di giornalisti, imprenditori, docenti universitari, artisti, professionisti, attivisti del mondo del sociale e del volontariato. Resto al Sud è una testata giornalistica di cui mi onoro di essere il direttore – continua Zarriello – ma è soprattutto un movimento, un movimento culturale dove ognuno metterà a disposizione la sua professionalità, la sua arte, le sue doti e insieme troveremo la strada giusta. E se anche voi volete contribuire a far fiorire questa terra, venite con noi, iscrivetevi e aiutateci a rendere questo progetto in movimento sempre più forte e indipendente.”

Riguardo Alessandra La Marca

Alessandra La Marca

Leggi anche

foto incontro softpower

I giovani italiani ambasciatori della Nation Branding. Concluso il Seminario di Palermo

Il Seminario di Palermo promosso dal Consiglio Generale degli Italiani all’Estero: i giovani italiani ambasciatori del Vivere all’Italiana. La proposta durante l’incontro sul soft power italiano: cos’è e cosa c’entrano i giovani italiani nel mondo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *