Home / #ErsuCultura / Rassegna cinematografica “Prime visioni”, al Rouge et Noir la serata conclusiva
22519419_1603230273080553_3510654356679283208_n

Rassegna cinematografica “Prime visioni”, al Rouge et Noir la serata conclusiva

Il Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Sicilia si sposta al centro città per l’ultima serata di “Prime visioni”, rassegna cinematografica organizzata dalla sede Sicilia del CSC in collaborazione con la direzione del cinema e la Sicilia Film Commission.  Proiettati infatti tre saggi di primo anno realizzati dagli allievi Giovanni Gaetani Liseo (‘Nfacci vento), Andrea Vallero (Due cani) e Alessandro Drudi (Me ne Vado).


Il CSC ha scelto il Rouge et Noir, crogiolo della vita palermitana, per la conclusione di un percorso che mette in mostra il frutto dell’impegno degli studenti.
“Un cinema vero che accoglie lavori completi nella loro prima uscita pubblica ” commenta il direttore didattico Roberto Andò introducendo la proiezione insieme al dirigente dell’Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo della Regione Siciliana, Alessandro Rais, al direttore di sede del C.S.C. Ivan Scinardo, i docenti di regia Mario Balsamo e Stefano Savona, e i tutor didattici Francesco Di Gesù e Federico Savonitto.

Il CSC, con sede ai Cantieri culturali alla Zisa – ricordiamo – ha scelto di concentrare la propria attività sul documentario con particolare riferimento alla valorizzazione del patrimonio artistico, archeologico e paesaggistico della Regione, ma anche ai fermenti culturali, sociali, economici e di costume che rendono la Sicilia un continuo laboratorio d’idee e spunti di riflessione.

Ecco allora che protagonisti dei tre saggi proiettati sono un riflessivo pastore sui monti siciliani, un venditore ambulante che con la sua Lambretta gira i quartieri vendendo frutta e risate, due cani girovaghi tra la Cala e il Foro Italico spettatori delle vite che gli scorrono accanto.

“Per il loro valore questi tre documentari sono stati portati alla direzione generale del cinema grazie a una rassegna del CSC di Roma dove le sedi hanno mostrato il meglio” conclude il direttore della sede Sicilia del C.S.C. Ivan Scinardo, lasciando il posto alle tre proiezioni.

Riguardo Gaia Butticè

Gaia Butticè
Nata ad Agrigento il 12/03/1991, vivo tra Favara e Palermo. Ho una laurea in Lettere e sono al momento iscritta al secondo anno di Filologia moderna e italianistica

Check Also

da sx Giusy Fabio, Francesco Cappello, Filippo Macaluso

Nordic walking e Via francigena, presentati a UNIPA due progetti per i fibromialgici

Fibromialgia al centro della giornata di studi dell'11 marzo 2019 tenuta presso il Policlinico universitario di Palermo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *