Home / #Ambiente / Rainergy, energia dalla pioggia
RAIN

Rainergy, energia dalla pioggia

Reyahn Jamalova è una studentessa di soli 15 anni dell’Istec Institute di Baku, in Azerbaigian, che è riuscita a creare energia sfruttando la pioggia. Con un po’ di aiuto ha anche fondato la sua startup personale.

Poco tempo prima dell’invenzione si era posta una domanda fondamentale: “Come mai, se si riesce a creare energia dal vento, non si può fare lo stesso con la pioggia?”. In seguito è nata la potenziale soluzione al problema energetico dei paesi equatoriali in via di sviluppo, che genera energia dall’acqua piovana. L’idea è stata sviluppata in pochi mesi, con l’aiuto del suo insegnante di fisica e della sua amica Zahra Gasimzade.

Resa possibile grazie anche al supporto ricevuto, per mezzo di finanziamenti pubblici statali di circa 20mila dollari. Il governo ha visto in Rainergy una interessante soluzione energetica, in particolare per quei paesi in via di sviluppo dove prevale un clima estremamente piovoso. Il dispositivo è alto ben nove metri e si compone di quattro parti: un raccoglitore di acqua piovana, un serbatoio, un generatore elettrico e una batteria.

La pioggia raccolta nel serbatoio viene fatta circolare ad alta velocità, attraverso il generatore, per poi produrre energia che viene incanalata, infine, nella batteria. L’elettricità immagazzinata in essa può essere poi sfruttata in qualsiasi momento, anche quando non piove.

woman-1807533_1280

Fino ad ora nessuno aveva mai usato l’acqua piovana in questa maniera ingegnosa. Si prospetta un futuro che comprende generatori simili, in grado di sfruttare questa preziosa fonte di energia rinnovabile, su ogni abitazione.

Basterà costruire impianti Rainergy per potere contribuire a risolvere il problema energetico? Il design estremamente semplice del progetto sembra renderlo economicamente competitivo e non sembra richiedere grandi somme di denaro per l’assemblaggio né moltissimo spazio.

Reyahn Jamalova ha ricevuto una menzione d’onore alla Model UN Conference in Azerbaigian.

Jamalova è convinta di poter aiutare i paesi più poveri del mondo grazie alla sua invenzione. L’azienda è ora alla ricerca di investitori che rendano questo grande sogno possibile.

 

FONTI:

http://climatelaunchpad.org/finalists/rainergy/

Riguardo Andrea Mirabile

Andrea Mirabile
Nato a Salemi. Studente di Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università degli studi di Palermo.

Leggi anche

IMG-20190729-WA0016

Autodeterminazione della persona e scelte di fine vita, i contenuti dell’assemblea di Palermo

Molto interessante il bilancio dell’assemblea tematica su AUTODETERMINAZIONE DELLA PERSONA E SCELTE DI “FINE VITA”, …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *