Home / #OltreUnipa / Progetto #cittàlaboratorio, riapre a Palermo il Teatro Nuovo Montevergini
Nuovo Montevergini Palermo

Progetto #cittàlaboratorio, riapre a Palermo il Teatro Nuovo Montevergini

In occasione di Palermo Capitale dei Giovani 2017 e in vista di Palermo Capitale della Cultura 2018, nasce nel capoluogo siciliano, al Nuovo Montevergini, a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune e del Teatro Biondo, il progetto #cittàlaboratorio – Teatro e idee in movimento, che intende valorizzare il patrimonio di scritture e definire una mappa della nuova creatività, coinvolgendo e sostenendo concretamente energie e commistioni culturali e stilistiche di origine diversa di giovani artisti.

#cittàlaboratorio intende avviare un laboratorio creativo, uno spazio aperto di discussione e di produzione teatrale, coinvolgendo i partecipanti in laboratori, incontri, performance, che hanno lo scopo di immaginare un archivio vivente del patrimonio drammaturgico palermitano, partendo dalla lingua, che è l’essenza stessa della città, e che trova nella forma teatrale una delle sue più dinamiche espressioni.

Il progetto è partito nei giorni scorsi con il laboratorio di teatro sensoriale “La poetica dello spazio, lo stupore, il rischio e la trasformazione” condotta da Gabriel Hernàndez e Pancho Garcìa, membri fondatori del Teatro de los Sentidos, al quale hanno preso parte venti giovani performer e che si è concluso con una presentazione al pubblico.

Il 14 dicembre l’iniziativa proseguirà presentando lo spettacolo dal titolo “Ai quattro punti del mondo, muovono arcangeli il vento ed i colori”, che affronta il tema “La poetica della città attraverso lo spazio teatrale”.  Il racconto traccia la storia drammatica di una città lacerata dalla guerra di mafia, divisa dalle sue stesse contraddizioni, alle quali cerca di reagire, rialzandosi attraverso un percorso di catarsi intenso e profondo.

Il 17 dicembre, dalle ore 18, la platea del Montevergini accoglierà una giornata di riflessione su “I drammaturghi di Palermo, dalla memoria al futuro”; a seguire, alle 21:15, andrà in scena la rappresentazione dal titolo “Palermo d’autori: Gennaro/Licata/Perriera/Scaldati”. 

Il progetto trova poi espressione nel Premio Teatrale Città di Palermo, che si rivolge agli artisti siciliani al di sotto dei 35 anni, con lo scopo di premiare, attraverso la produzione dello spettacolo, la proposta artistica ritenuta più interessante. Grazie al premio, i giovani talenti siciliani potranno entrare in relazione con due prestigiose istituzioni teatrali: le Orestiadi di Gibellina e il Teatro Biondo.

Riguardo Marta Cianciolo

Marta Cianciolo
Studentessa al corso di studi in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Palermo.

Leggi anche

locandina

Al via la manifestazione che incoraggia la nascita di start up sull’artigianato

Dal 20 al 23 marzo Palazzo Butera ospiterà una mostra mercato e dei workshop con lo scopo di incoraggiare la nascita di start up

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *