Home / #DopoLaurea / Progetto Accademia: la tesi di laurea diventa un libro
google

Progetto Accademia: la tesi di laurea diventa un libro

La casa editrice La Zisa offre una grande opportunità: laureandi e laureati all’interno della nuova collana “Accademia”, che già conta decine di titoli pubblicati, possono proporre la pubblicazione delle tesi di laurea già discusse o da discutere. Entro e non oltre il 31 luglio 2016 è possibile inviare gli scritti insieme ai propri dati (nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico) ai seguenti indirizzi:

o via email a: lazisaeditrice@gmail.com, in formato doc o pdf

o a: Edizioni La Zisa, via Lungarini 60 – 90133 Palermo 

Gli autori delle opere ritenute idonee verranno contattati e riceveranno una proposta editoriale. Il progetto Accademia, che non ha precedenti in Italia, nasce con l’obiettivo di far conoscere e diffondere le nuove e varie visioni di chi ha svolto un serio lavoro di analisi e ricerca. E inoltre, la pubblicazione della tesi, può valere un maggior punteggio ai concorsi pubblici e arricchire il curriculum vitae. Le tesi selezionate tra le più brillanti e originali saranno messe in circolazione sul mercato e saranno promosse e distribuite su tutto il territorio nazionale – oltre che all’estero – sotto forma di saggi dotate di codice Isbn per essere riconosciute, di bollino Siae per la tutela del diritto d’autore e di codice a barre.

Per ulteriori informazioni scrivere a lazisaeditrice@gmail.com

Tratto da: www.lazisa.it

Riguardo Clarissa Caramanno

Clarissa Caramanno

Leggi anche

Alberto angela Unipa

Laurea ad honorem ad Alberto Angela. La Lectio Magistralis

Un’iniziativa di grande successo, tenutasi nel Complesso Monumentale dello Steri, che ha visto esclusi i tantissimi studenti accorsi nelle prime ore della mattina. Un evento a ingresso libero che in realtà ha ospitato le cariche accademiche e la stampa escludendo i tanti giovani, veri e accorati ammiratori del noto divulgatore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *