Home / #scoprisicilia / Piana degli Albanesi: oasi di relax anche in estate
piana degli albanesi

Piana degli Albanesi: oasi di relax anche in estate

La storia della Sicilia è fin dalla sua nascita legata a etnie e culture differenti. La bella isola è stata per secoli porto sicuro e rifugio per i popoli del mediterraneo, in alcuni casi questo passaggio è diventato permanente, trasformando il visitatore in abitante.

E’ il caso questo di Piana degli Albanesi, cittadina a soli 24 km dal capoluogo siciliano, che nei secoli è riuscita perfettamente a integrarsi e a immergersi nella realtà siciliana, abbracciandone cultura e tradizioni, senza dimenticare le proprie.

La fondazione di Piana degli Albanesi (Hora e Arbëreshëvet) risale alla seconda metà del XV secolo, quando un consistente gruppo di esuli provenienti dalle regioni centro-meridionali dell’Albania cercò rifugio in Italia, a causa dell’imminente avanzata turco-ottomana che minacciava la cristianità nei territori della penisola balcanica. Inizialmente conosciuta con il nome latino di Plana Graecorum, in italiano “Piana dei Greci”(per via della particolarità del rito religioso seguito dalla loro Chiesa, quello bizantino-greco), poi cambiato in Planen Albanensium, i suoi abitanti la definiscono semplicemente con il nome Hora, “Città”.

Situata fra i monti che si stagliano in alto, al di sopra di Palermo, la cittadina offre ad ogni visitatore paesaggi naturali incontaminati, lontani dal caos cittadino, come la magnifica ed imponente vista del Lago di Piana, uno dei più antichi laghi artificiali d’Italia.

lago di piana

Si tratta di una località visitabile anche in estate. Diverse strutture, infatti, offrono la possibilità di trascorrere un soggiorno gustando le specialità del luogo, visitando la piana a cavallo o nuotando in piscina.

L’Agriturismo Argomesi, fra questi, è quello che concede tante e diverse attività: lezioni di equitazione, trekking a cavallo, fattoria didattica, uscite in fuoristrada nel Parco archeologico della Valle dello Jato e possibili escursioni in canoa nella Riserva del lago di Piana degli Albanesi. Nel fine settimana, inoltre, è possibile partecipare anche a feste in piscina.

 

argomesi

 

Riguardo Marta Cianciolo

Marta Cianciolo
Studentessa al corso di studi in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Palermo.

Leggi anche

teatro greco siracusa

Siracusa, città teatro

Tre sono le nuove produzioni, 48 le repliche tra il 9 maggio e il 6 luglio, oltre 100 gli attori che si esibiranno nella cavea del Teatro Greco di Siracusa, due gli eventi unici: il primo luglio Luca Zingaretti legge La Sirena dal racconto Lighea di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, il 25 luglio il concerto di Ludovico Einaudi. Nella Stagione dell’Inda non solo teatro perché il 20 giugno è in programma Agon, il processo simulato che vedrà salire sul banco degli imputati Elena di Troia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *