Home / #Mondo / “Photowalk 2015”, il Safari fotografico della fisica
tratto da libertadifrequenza.it
tratto da libertadifrequenza.it

“Photowalk 2015”, il Safari fotografico della fisica

Torna il prossimo 25 Settembre ai Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN, dopo il successo dell’edizione di due anni fa, il concorso fotografico Photowalk 2015. In questa occasione, i laboratori di fisica delle particelle di tutto il mondo apriranno nuovamente le porte a centinaia di fotografi professionisti e dilettanti, che avranno la speciale opportunità, proprio come in un safari, di visitare questi luoghi e fotografare acceleratori, rivelatori di particelle, sale sperimentali, oltre che gli stessi scienziati nel loro “habitat naturale”.

tratto da w3.lnf.infn.it
tratto da w3.lnf.infn.it

I fotografi avranno l’opportunità di esplorare e fotografare strumenti come acceleratori, rivelatori di particelle, laser ad alta intensità e scienziati che sono all’opera nei laboratori di fisica di tutto il Mondo. L’edizione del 2015 include in particolare anche il CERN di Ginevra, SLAC in California, FERMILAB a Chicago, KEK in Giappone, COEPP in Australia, TRIUMPH in Canada. Promosso dal network internazionale InterAction, il safari fotografico della fisica è alla sua terza edizione, dopo quelle del 2010 e del 2013, vinte entrambe da due fotografi amatoriali italiani. Le foto scattate durante le visite saranno selezionate da una giuria locale e le foto vincitrici dei concorsi nazionali parteciperanno al concorso internazionale. In Italia la foto vincitrice verrà pubblicata su “Le Scienze” e su “nationalgeographic.it”, mentre quella del concorso internazionale apparirà nelle pagine della rivista mensile del CERN, il Cern Courier. Il concorso si prospetta un’ ottima occasione per diffondere la cultura scientifica riunendo risorse e tecnologie provenienti da diversi paesi.

Riguardo Alessandra La Marca

Alessandra La Marca

Leggi anche

immagine_5710.jpg

AIUTO ALIMENTARE, sostegno alle famiglie in stato di necessità. Come potere accedere

La Protezione Civile e il Comune di Palermo hanno predisposto un apposito canale per l’assistenza …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *