Home / #Mondo / Palermo vincitrice del programma IBM Smarter Cities Challenge 2017
710372c3-47a9-4e8b-84a8-7fc0c1d114cc

Palermo vincitrice del programma IBM Smarter Cities Challenge 2017

È Palermo ad essere vincitrice europea del programma IBM Smarter Cities Challenge 2017, scelta tra una rosa che vedeva partecipare oltre cento città di tutto il mondo. L’IBM Citizenship award è stato vinto anche dalle città di Busan (Corea), San Isidro (Argentina), San Jose (Stati Uniti) e (Yamagata) Giappone. Il programma ha lo scopo di migliorare i servizi erogati ai cittadini. A partire dal prossimo autunno, un team di esperti sarà inviato presso le cinque città. La loro attività consisterà nel fornire gratuitamente servizi di patricinio e consulenza su problematiche emergenti nelle Città coadiuvate. L’oggetto di tali servizi riguarderà temi come abitazioni dal costo accessibile, sviluppo economico, immigrazione e sicurezza pubblica.

A dare la notizia è un comunicato IBM dal quale emerge anche la modalità di lavoro seguita dal team di esperti in attività precedenti erogate a Città vincitrici del premio: “ dopo un intenso lavoro di preparazione, i team di IBM Smarter Cities Challenge, composti da sei esperti, trascorreranno tre settimane lavorando a stretto contatto con i team dell’amministrazione cittadina di ciascuna città, analizzando i dati relativi alle singole sfide che le autorità cittadine si trovano ad affrontare”.

20229375_1809044622444426_6842750507159815117_n

“I membri dei team considereranno- continua il comunicato IBM – i problemi analizzandoli sotto differenti prospettive, attraverso incontri con amministratori, cittadini, aziende e associazioni no-profit locali. Vengono inoltre studiate le best practice sviluppate in altre città. Dopo aver collaborato a stretto contatto con le amministrazioni locali, i team IBM procederanno nell’elaborazione di una serie di raccomandazioni orientate alla risoluzione dei problemi specifici”. L’importanza del premio non sta soltanto nell’opportunità di fruire di tali servizi gratuitamente, ma anche nella possibilità di ottenere un patrimonio conoscitivo utile per una migliore gestione delle problematiche che oberano il capoluogo siciliano, come l’immigrazione e lo sviluppo economico.

In passato i programmi Smarties Cities Challenge hanno costituito un grande aiuto per diverse città di tutto il mondo, come Memphis e Dublino, per migliorare la qualità della vita dei residenti e già più di 800 esperti hanno prestato consulenze, a titolo gratuito, per un valore ritenuto pari a 68 milioni di dollari. Spesso, a programma eseguito, si ottiene un miglioramento delle competenze dei dipendenti delle amministrazioni comunali, costituendo questi la cinghia di trasmissione per l’erogazione dei servizi ai cittadini.

Parole di gratitudine arrivano anche dal sindaco Leoluca Orlando: “Ancora una volta ai massimi livelli viene riconosciuta la bontà e correttezza del nostro approccio alle migrazioni e ai cittadini migranti che rappresentano una grande risorsa ed opportunità per tutta la comunità. IBM ci riconosce non solo una visione dei rapporti fra persone e popoli, ma soprattutto ci riconosce, volendola affiancare e sostenere, la capacità di costruire innovazione sociale per lo sviluppo armonico della comunità. Un riconoscimento ed un supporto di cui siamo grati ed orgogliosi e che certamente produrranno ottimi risultati”.

Riguardo Salvatore Casarrubea

Salvatore Casarrubea
Classe '94, diplomato al Liceo Classico, attualmente frequento la facoltà di Giurisprudenza. Mail: salvocasarrubea@gmail.com

Leggi anche

eso1917a

Dalla collisione tra stelle di neutroni l’identificazione di un elemento pesante

Per la prima volta si vede nello spazio, grazie a osservazioni con i telescopi dell'ESO, uno degli elementi usati nei fuochi d'artificio, appena creato

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *