Home / #ErsuCultura / Palermo-Parigi uniti per la pace sulle note de “La Marsigliese”
paigi

Palermo-Parigi uniti per la pace sulle note de “La Marsigliese”

Si è tenuta ieri sera presso la residenza universitaria San Saverio alla presenza dell’assessore regionale all’istruzione Bruno Marziano la manifestazione “Palermo-Parigi uniti per la pace” organizzata dal club culturale scherwood e patrocinata dall’Ersu di Palermo.
“La manifestazione di oggi – dichiara Alberto Firenze, presidente dell’Ersu– nasce dalla volontà di voler collaborare tutti insieme, perché solo stando uniti e facendo sistema possiamo cambiare il corso degli eventi.”
Ad aprire il programma ci ha pensato lo splendido coro multietnico dell’Ersu di Palermo intonando l’inno francese dinanzi agli studenti, lasciando quindi spazio alle voci di due giovani cantanti musulmane. Un intreccio non solo di voci ma anche di culture e tradizioni diverse, quasi a voler mostrare che i muri della diffidenza e dell’odio si possono e si devono abbattere soprattutto in periodi difficili come questi.Le voci del coro hanno, seppur idealmente, unito il popolo siciliano a quello francese.
“Una serata- afferma Antonio Tulone presidente del club Sherwood– fortemente voluta dal presidente Alberto Firenze e dai soci del club all’interno della giornata mondiale dello studente per esprimere la vicinanza ai familiari delle vittime delle stragi di Parigi per mano dell’Isis”.
La città di Palermo, nonostante i mille problemi che la affiggono, ha voluto dunque manifestare la propria solidarietà all’intera Francia intonando un inno di pace, di speranza e di unione, sentimenti questi che le bombe e i colpi di Kalashnikov vorrebbero distruggere.

Riguardo Angelo Casano

Angelo Casano
Nato a Pantelleria il 12-11-1991, studente presso il corso di laurea in medicina e chirurgia dove ha ricoperto la carica di rappresentante del corso di studi. Scrive anche per il blog www.agorapnl.it e www.infouni.it

Leggi anche

Pupi palermitani

Andiamo a visitare il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

Si tratta della Giornata dell’opera dei pupi siciliani, si tiene il 29 dicembre e si …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *