Home / #OltreUnipa / Palermo campione d’Italia paralimpica. A Villa Niscemi i riconoscimenti
Villa Niscemi cerimonia di riconoscimento

Palermo campione d’Italia paralimpica. A Villa Niscemi i riconoscimenti

Il 20 giugno presso  Villa Niscemi si è tenuta la cerimonia di riconoscimento della società A.S.D Radiosa, che ha portato ben sette palermitani alla medaglia per il ping pong, insieme alla società Iron Team Palermo campione di karate juniores. Alla premiazione è intervenuto il sindaco Leoluca Orlando consegnando una pergamena ad ognuno degli atleti.

Villa Niscemi cerimonia di riconoscimento

Il torneo italiano di tennistavolo si è tenuto a Lignano tra l’1 ed il 3 aprile. Ad arrivare sul podio per la classe 11 sono stati: Giacomo Abbate che ha portato a casa ben tre medaglie d’oro rispettivamente nel singolare maschile, doppio maschile e doppio misto; Lorenzo Rione che ha conquistato il secondo posto nel singolo maschile e nel doppio misto in coppia con Valentino Geraci ed il primo posto, insieme ad Abbate, nel doppio maschile; Domenico Restivo ha raggiunto il secondo posto nel doppio maschile; mentre Roberto Busardò e Francesco Luca Martines sono giunti terzi nel doppio maschile. In classe 4 e classe 7 hanno rispettivamente raggiunto il terzo posto Emanuele Carini e Giovanni La Mattina.

Villa Niscemi cerimonia di riconoscimento

“Sono molto soddisfatto sia per me che per la mia società” afferma il campione Giacomo Abbate, designato inoltre nostro rappresentante agli europei del 2016. “Vincere di anno in anno non è facile, serve molta grinta e concentrazione in ogni occasione se no rimani fuori. Per gli europei spero di passare il girone e poi chissà più avanti cosa può succedere”. Giacomo Abbate ha iniziato il suo percorso atletico nel 2005 e non ha alcuna intenzione di smettere: “finché potrò continuerò, poi magari farò l’allenatore o l’arbitro vedremo”, e aggiunge “La cosa più bella di questo sport è conoscere sempre persone nuove e fare nuove amicizie ed è la cosa più bella che ci sia”.

Grande entusiasmo anche dagli altri atleti, alcuni dei quali praticano altri sport come Domenico Restivo che ha giocato anche a pallavolo con una squadra di Urbino arrivata seconda in Italia nel torneo di Ravenna, “preferisco il tennistavolo però!” dice Domenico che aspetta anche lui la convocazione in nazionale. Lorenzo Rione afferma invece “mi ha appassionato questo sport, è stata la mia rinascita e questo mi ha spinto ad iscrivermi nella società, inoltre è bello avere un grande rapporto con i compagni”.

Villa Niscemi cerimonia di riconoscimento

Merito di questi risultati va sicuramente anche agli allenatori Marzia Bucca e Giovanni La Mattina, quest’ultimo anche fondatore e presidente della società A.S.D. Radiosa. Marzia Bucca ha cominciato l’attività di tecnico per diversamente abili tra il 2000 e 2001 e da due anni è il tecnico della società Radiosa, “Ho intrapreso questa strada per caso, non avevo nessuna situazione di disabilità né nella mia famiglia né tra conoscenti, è stata un’opportunità datami dal mio allenatore che mi ha offerto questa strada. Quando si inizia questo tipo di percorso si pensa di poter dare qualcosa in più a delle persone che hanno bisogno, poi invece sei tu ad avere bisogno di loro, c’è uno scambio reciproco profondo e meraviglioso”. Mentre Giovanni La Mattina, allenatore e fondatore della società dal 2007,  racconta a iostudionews: “E’ nato tutto per caso, io ero atleta di una società che era fallita, c’erano alcuni ragazzi con disabilità che erano allo sbaraglio non essendoci nessuna società che a Palermo li potesse allenare. Così ho pensato di creare questa società iniziando con due atleti, adesso siamo 35.” E ancora continua Giovanni “mi dedico anima e corpo perché quello che danno questi ragazzi è una cosa indescrivibile, vederli gioire al raggiungimento dei risultati e della tecnica. Abbiamo iniziato per dare un motivo di integrazione con gli altri, di compagnia e di svago, tra loro hanno creato una grossa famiglia e l’amore che hanno fra loro è meraviglioso e vederli è un’emozione davvero grande”.

Villa Niscemi cerimonia di riconoscimento

A Villa Niscemi sono stati, inoltre, premiati gli atleti della società di karate Iron Team Palermo per i traguardi al mondiale di karate tenutosi a San Marino tra il 30 Aprile e l’1 Maggio, con campioni tra gli under 10, 12 e 14 insieme all’oro squadre juniores per un totale di 14 medaglie, grazie anche all’impegno dell’allenatore Antonio Gentile e del presidente Fabio Gioué. E’ stato annunciato inoltre che Palermo ospiterà i prossimi mondiali di karate juniores.

Riguardo Giorgio Mineo

Giorgio Mineo
Nato a Palermo, 21 anni, studente di Giurisprudenza. Sono appassionato di giornalismo e politica. Il mio ispiratore è Enrico Berlinguer.

Leggi anche

La sede dell'Università pubblica non statale Lumsa di via Filippo Parlatore, a Palermo (foto Lumsa)

I nuovi equilibri dei poteri dell’impresa italiana in una giornata di studio all’università LUMSA a Palermo. Presenti anche manager Piaggio-AEROSPACE, FINMECCANICA, nonché INVITALIA

Al centro dell'evento una riflessione sull’attuale collocazione della categoria dirigenziale nell’ambito della struttura organizzativa dell’impresa italiana.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *