Home / #FLMPa / Palermo-Bizerte un ponte solidale in barca a vela
conferenza-stampa1-576x576

Palermo-Bizerte un ponte solidale in barca a vela

Un ponte solidale fra Sicilia e Tunisia: questo è Palermo-Bizerte, la prima regata internazionale in programma per il primo agosto 2015.
In piazza Bologni, il 7 maggio, in occasione del Taste of Sicily,  Alessandro Candela e Giuseppe Tisci in rappresentanza dei circoli velici uniti, hanno invitato i giovani presenti alla manifestazione a provare il simulatore di vela messo a disposizione dalla Lega Navale Italiana e hanno presentato la tratta Palermo-Bizerte.

La regata è un progetto nato dal Comune di Palermo in collaborazione con il Consolato generale della Tunisia in città, dalla Marina di Bizerte e dai Circoli velici riuniti di Palermo. «È il sindaco che ci ha coinvolto in questo ennesimo collegamento Palermo-Tunisia al fine di incrementare i rapporti già consolidati» dice Beppe Tisci presidente della Lega Navale Italiana. «Un percorso in barca a vela di 180 miglia che, partendo da Mondello e solcando le Egadi, attraversa il Canale di Sicilia giungendo a Bizerte».

Alessandro Candela risponde alle domande di Angelo Casano

«È un appuntamento fondamentale proprio perché esprime solidarietà» continua Alessandro Candela, presidente del Velaclub, « Palermo-Bizerte rappresenta la fratellanza e la vicinanza alla Tunisia; si era pensato, infatti, ad una imbarcazione che gettasse in acqua fiori, in ricordo delle sempre più numerose vittime del mare».

 

La testimonianza che lo sport vince qualsiasi diversità e scontro religioso, unisce due culture e si fa portatore di sani valori. È una regata aperta a tutti, alla quale parteciperà anche l’Ersu di Palermo con un equipaggio di giovani universitari.

(articolo di Gaia Butticè e Angelo Casano)

Riguardo Gaia Butticè

Gaia Butticè
Nata ad Agrigento il 12/03/1991, vivo tra Favara e Palermo. Ho una laurea in Lettere e sono al momento iscritta al secondo anno di Filologia moderna e italianistica

Check Also

Adriano Sofri racconta Kafka al Festival delle Letterature Migranti

Adriano Sofri presenta il suo ultimo libro “Una variazione di Kafka” al Festival delle Letterature Migranti. Durante la terza giornata della manifestazione Davide Camarrone, Direttore artistico dell’evento, dialoga con l’autore allo Steri, ragionando su...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *