Home / #FLMPa / Palermo-Bizerte un ponte solidale in barca a vela
conferenza-stampa1-576x576

Palermo-Bizerte un ponte solidale in barca a vela

Un ponte solidale fra Sicilia e Tunisia: questo è Palermo-Bizerte, la prima regata internazionale in programma per il primo agosto 2015.
In piazza Bologni, il 7 maggio, in occasione del Taste of Sicily,  Alessandro Candela e Giuseppe Tisci in rappresentanza dei circoli velici uniti, hanno invitato i giovani presenti alla manifestazione a provare il simulatore di vela messo a disposizione dalla Lega Navale Italiana e hanno presentato la tratta Palermo-Bizerte.

La regata è un progetto nato dal Comune di Palermo in collaborazione con il Consolato generale della Tunisia in città, dalla Marina di Bizerte e dai Circoli velici riuniti di Palermo. «È il sindaco che ci ha coinvolto in questo ennesimo collegamento Palermo-Tunisia al fine di incrementare i rapporti già consolidati» dice Beppe Tisci presidente della Lega Navale Italiana. «Un percorso in barca a vela di 180 miglia che, partendo da Mondello e solcando le Egadi, attraversa il Canale di Sicilia giungendo a Bizerte».

Alessandro Candela risponde alle domande di Angelo Casano

«È un appuntamento fondamentale proprio perché esprime solidarietà» continua Alessandro Candela, presidente del Velaclub, « Palermo-Bizerte rappresenta la fratellanza e la vicinanza alla Tunisia; si era pensato, infatti, ad una imbarcazione che gettasse in acqua fiori, in ricordo delle sempre più numerose vittime del mare».

 

La testimonianza che lo sport vince qualsiasi diversità e scontro religioso, unisce due culture e si fa portatore di sani valori. È una regata aperta a tutti, alla quale parteciperà anche l’Ersu di Palermo con un equipaggio di giovani universitari.

(articolo di Gaia Butticè e Angelo Casano)

Riguardo Gaia Butticè

Leggi anche

letterature migranti

Festival delle Letterature Migranti, il programma di venerdì 23 ottobre

In streaming e online su www.festivaletteraturemigranti.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *