Home / #CampusLife / Open Day al polo di Agrigento: porte aperte agli studenti delle scuole superiori
open day agrigento

Open Day al polo di Agrigento: porte aperte agli studenti delle scuole superiori

Si è svolto nella mattina del 2 maggio l’Open day organizzato dal polo territoriale universitario della provincia di Agrigento, in collaborazione con il CUPA, presso la sede di via Quartararo. Per l’occasione sono stati coinvolti gli studenti frequentanti il IV e il V anno delle scuole secondarie di secondo grado per promuovere l’offerta formativa attiva presso la locale sede decentrata dell’Università degli Studi di Palermo.

Numerosi gli interventi in programma tra cui l’introduzione di Ettore Castorina, coordinatore dei poli decentrati dell’Ateneo,  e del direttore del dipartimento di Architettura di Palermo, Andrea Sciascia che ha messo in luce gli innumerevoli vantaggi dell’offerta formativa proposta: la figura dei tutors, i giorni di ricevimento indicati nel portale Unipa, la possibilità di iscrizioni part-time, una continua internazionalizzazione e viaggi di studio (ERASMUS), e i curricula dei docenti consultabili dal sito dell’ateneo. E’ intervenuto anche Marco Midulla, referente dell’Ufficio ERSU Palermo ad Agrigento, che ha informato gli studenti sulle modalità di accesso ai benefici e servizi erogati dall’ente e rivolti a studenti capaci e meritevoli ma privi di mezzi.

In occasione dell’Open day abbiamo fatto un piccolo sondaggio dal quale risulta che siano in pochi quelli che intendano iscriversi al polo didattico di Agrigento, qualcuno in più chi vuole frequentare Palermo. Molti, forse troppi, quelli che vogliono studiare a Roma, Firenze, Bologna, Milano.

Inutile negare i disservizi a cui va incontro chi sceglie una sede decentrata come la nostra: difficoltà nei trasporti, mancanza di una mensa, aula studio inadeguata, mancanza di alloggi per studenti, di una biblioteca ben fornita, di accordi con copisterie e librerie per avere delle agevolazioni nelle spese. Ma, ai contro corrispondono altrettanti pro per cui vale la pena scegliere il polo didattico di Agrigento: corpo docenti strutturato, minor aggravo economico per le famiglie, buona internazionalizzazione, aule spaziose per seguire i laboratori previsti, la possibilità di rivolgersi a tutors, laboratori didattici, buon rapporto tra docenti e studenti. Cosa spinge allora alcuni dei nostri ragazzi a scegliere altro? E’ solo una questione di moda?

Dopo il diploma andrò in Inghilterra cercando un’ipotesi di studio-lavoro, magari part time, in modo da poter gestire autonomamente gli studi. Una cosa del genere qui in zona mi sembra poco fattibile, non c’è lavoro per nessuno figuriamoci per chi opta una soluzione del genere”. Questo è il progetto di Morena che, riguardo il polo distaccato, dice: “Penso che la realtà universitaria di Agrigento debba necessariamente evolversi se vuole vantare maggiore utenza. Dovrebbero esserci più corsi di laurea piuttosto che tagli costanti. Se avessi avuto il corso di laura in infermieristica qui, sotto casa, è ovvio che la cosa sarebbe stata molto allettante, ci avrei pensato parecchio e possibilmente avrei scelto Agrigento per comodità.

Cosa pensi dell’Open Day di oggi?   I docenti ci hanno chiarito le idee ma doveva esserci una maggiore partecipazione da parte degli studenti frequentanti, dovevano esserci loro qui insieme ai professori a convincerci, a elencarci i pro e i contro”.

 

 

 

Riguardo Maria Eleonora Palma

Nata a Vittoria il 24 novembre 1993, frequento il corso di laurea in architettura presso il Polo didattico distaccato di Via Quartararo ad Agrigento. Ho pubblicato un libro nel 2015 dal titolo "Anche i porcospini possono volare", Algra Editore. Da quattro anni scrivo anche per Liveunict.

Leggi anche

foto serata santa cecilia 3

Accolti dalla musica dei giovani artisti palermitani i delegati del Seminario del CGIE

Momenti emozionanti quelli vissuti dai giovani delegati provenienti dal tutto il mondo al Real Teatro Santa …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *