Home / #OltreUnipa / Nuovi modi di spostarsi: BlaBlaCar
BlaBlaCar

Nuovi modi di spostarsi: BlaBlaCar

 

Un sistema di utenti che mettono a disposizione i posti della propria auto durante i personali spostamenti in modo da creare una rete di passaggi a costi bassissimi. BlaBlaCar è la più grande community al mondo per i viaggi in auto condivisi: oggi conta oltre 20 milioni di iscritti e ogni trimestre viaggiano con BlaBlaCar 10 milioni di persone.  Gli ideatori sono Frederic Mazzella, responsabile della strategia aziendale, Francis Nappez, responsabile dello sviluppo e dell’innovazione tecnologica di BlaBlaCar e Nicolas Brusson, che guida la crescita internazionale dell’azienda (oggi infatti questa piattaforma opera in ben 20 paesi europei).

La storia di BlaBlaCar si sviluppa parallelamente in Francia e in Italia. Oltralpe, BlaBlaCar nasce nel 2006 a Parigi con il nome di “Covoiturage.fr” e si afferma in pochi anni come nuova modalità di trasporto per milioni di francesi, soprattutto giovani. Parallelamente, in Italia nel febbraio 2010 nasce postoinauto.it dall’idea di un gruppo di studenti che avevano sperimentato i viaggi condivisi all’estero, in particolare in Francia e Germania. Nel marzo 2012, postoinauto.it entra a far parte del network ormai internazionale di Covoiturage.fr, che cambia il suo nome in BlaBlaCar. A seguito di ciò, il team di postoinauto.it decide di rinominare il sito in BlaBlaCar.it.

bla

Il vantaggio di BlaBlaCar non è solo il costo davvero basso ma anche la condivisione a scopo ecologico: secondo il sito infatti “sono stati condivisi ben oltre un miliardo di chilometri, per un riduzione di emissioni di CO2 di circa 500.000 tonnellate”.

Per usare BlaBlaCar basta collegarsi al sito www.blablacar.it, cercare un passaggio per le date richieste, oppure se sei interessato ad entrare nella community ad offrirlo, contattare il conducente e viaggiare insieme a lui. Essendo un sistema di passaggi capita che molte persone siano intimorite da chi si possa incontrare, tuttavia BlaBlaCar controlla costantemente chi offre il passaggio sia tramite intervento personale che tramite i feedback lasciati dagli utenti, ogni volta che questi viaggiano con qualcuno. Ogni utente BlaBlaCar inoltre ha un livello di esperienza che cresce con il tempo e con la sua attività e che permette di scegliere i propri compagni di viaggio ideali.

BlaBlaCar_communityPer le meno temerarie ci sono anche i “viaggi in rosa” : un viaggio riservato a sole donne, con conducente donna e passeggeri donna. E’ chiaro che risulta comprensibile la richiesta di una maggiore sicurezza per le donne, molte delle quali sono più intimorite dall’uso di tale piattaforma. BlaBlaCar si trova sia sul PC che come app per smartphone ed è oggi uno dei sistemi di collegamento europei più usato dai giovani sia per la novità che dinamicità dell’app che per l’economicità: non a caso è stato pensato proprio da loro.

Riguardo Cristina Ciulla

Cristina Ciulla
Studentessa della facoltà di legge dell'Università degli studi di Palermo, redattrice per IostudioNews e per Masterlex.it, anno '94.

Leggi anche

saline di Marsala

Summer school di Marsala. Iscrizioni fino al 15 luglio

La Summer School di Marsala, organizzata dal Dems – Dipartimento di Scienze Politiche e delle …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *