Home / #Mondo / Dopo Nokia, arriva l’addio anche di Motorola
Immagine tratta da Focus.it
Immagine tratta da Focus.it

Dopo Nokia, arriva l’addio anche di Motorola

Foto tratta da wikipedia.org
Foto tratta da wikipedia.org

Hanno fatto la storia della telefonia mobile, eppure, con l’arrivo degli smartphone, i due marchi, leader assoluti nel settore poco più di una decina di anni fa, non sono riusciti a sopravvivere, messi in ginocchio dalla spietata concorrenza di Apple e Samsung.

Nokia, azienda finlandese, è stata acquistata e poi inglobata da Microsoft. Della statunitense Motorola, invece, entro la fine del 2016, sopravviverà solo il prefisso “Moto”. Infatti, neanche Google era riuscita a risanarla, motivo per il quale, nel 2014 fu acquistata da Lenovo, l’azienda cinese che la rilevò ad un prezzo irrisorio. I cinesi, adesso, vogliono puntare sugli smartphone e, infatti, a luglio presenteranno un nuovo dispositivo innovativo dal design accattivante.

Foto tratta da ask.fm
Foto tratta da ask.fm

Motorola ha un passato lungo e glorioso. Nata negli Stati Uniti degli anni 30, inizialmente produceva apparecchi radio. Successivamente, dette un grosso impulso al settore dei computer producendo micro-processori anche per Apple e Olivetti. Il successo arrivò con i telefonini, con la creazione del primo cellulare portatile, realizzato dall’ingegnere americano Martin Cooper nel 1973. Le dimensioni erano piuttosto grandi. Seguirono, poi, modelli più piccoli e leggeri. Dopo tanti successi, per la mancanza di vendite, la società fu costretta a dividersi in due, la Morola Solutions e Motorola Mobility. Quest’ultima fu venduta a Google per 12,5 miliardi di dollari e, successivamente, rivenduta a Lenovo per 2,9 miliardi di dollari. La società cinese, che vanta di essere il primo produttore al mondo di pc, sta facendo i conti con le sue prime perdite in sei anni. Merito del forte calo del mercato dei computer e anche, secondo gli analisti, dell’acquisizione di Motorola. Da qui, forse, la decisione di cambiarne il nome e le strategie.

Riguardo Giorgia La Marca

Leggi anche

Il professor Giulio Taglialatela della UTMB (USA) in visita a Portella della Ginestra (Palermo)

Biomedicina e neuroscienze, un dottorato di successo Italia-Usa a Unipa

Al docente universitario italo-americano Giulio Taglialatela, neuroscienziato, direttore del Mitchell Center della University of Texas …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *