Home / #EatSicily / Nero Miciok, l’alternativa palermitana ai Neko Café giapponesi
16819413_1719864794990930_7485537531291308711_o

Nero Miciok, l’alternativa palermitana ai Neko Café giapponesi

Palermo la prima città del sud Italia ad ospitare un locale dove i gatti la fanno da padrone. Si chiama Nero Miciok ed è stato inaugurato lo scorso 8 Marzo. Primo, Codina e Rosalia sono solo alcuni dei gatti che è possibile incontrare, gustando uno dei dolci di produzione propria del laboratorio, tra una carezza, una coccola e contorno di fusa. 

Fin dai tempi antichi, le culture di diversi popoli veneravano i gatti per la loro eleganza e agilità. Gli antichi Egizi annoveravano tra le loro divinità la mitica Bastet, dal corpo di donna e il viso da gatta, dea della casa, dei gatti, delle donne, della fertilità e delle nascite. Anche nella cultura islamica l’immagine del gatto è molto positiva, grazie alla leggenda che vede Maometto salvato da un morso di un serpente da una gatta soriana, Muezza, che poi venne adottata e amata dal Profeta. Per l’affetto e l’amore che nutriva nei confronti della sua gatta, secondo la leggenda, Maometto regalò ai felini la capacità di cadere sempre su quattro zampe, nonché la presunta facoltà di poter vedere oltre il mondo terreno. Grazie a queste leggende, il gatto è ancora oggi venerato nei paesi di cultura araba, tanto da essere l’unico animale al quale è permesso passeggiare liberamente all’interno delle moschee.

Oggi alcuni paesi conservano l’ammirazione verso questo curioso e, per certi versi, misterioso animale, riservandogli forme di venerazione moderne. I “neko café” (dalla parola giapponese “neko”, che significa “gatto”) nascono in risposta all’esigenza di sentire sempre più vicini i gatti, con la possibilità di poterne adottare uno.

Si tratta di caffetterie tematiche, in cui è consentito ai clienti di poter osservare, coccolare e giocare con i veri padroni di casa: i felini. I neko café nascono nel continente asiatico sul finire degli anni ’90, ma nel tempo questa tendenza si è sparsa a macchia d’olio in tutto il mondo. In Italia il primato spetta alla città di Torino, in cui è stato aperto un caffè a tema gatto nel 2014.

 

17212038_1727267647583978_5500399439730908970_oMa i felini non sono solo un’attrazione, la loro salute è fondamentale per i proprietari; è necessario, infatti, osservare alcune regole per rendere la permanenza di gatti e avventori piacevole: se i gatti dormono, non bisogna svegliarli, non bisogna dar loro del cibo che potrebbe risultare dannoso per la loro salute e, in generale, bisogna rispettare i loro spazi e i loro tempi.

“Abbiamo iniziative in programma, – spiegano i proprietari di Nero Miciok – riguardano incontri con il veterinario, incontri con i volontari per iniziative benefiche. Sei i gatti lo desiderano le persone possono interagire. Il nostro scopo è quello di far conoscere il meraviglioso mondo gatto e alcuni dei gatti saranno adottabili.”

16797767_1719476718363071_186992128595343487_o

Le loro iniziative saranno rivolte anche ai più giovani e agli studenti:  “metteremo, su prenotazione, a disposizione – aggiungonodegli studenti il locale per studiare. Solo la mattina e durate la settimana escluso il weekend”

16835920_1721015148209228_7726414418967448967_o

Nero Miciok si trova in Via Arimondi 71, è aperto dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00.

Riguardo Marta Cianciolo

Marta Cianciolo
Studentessa al corso di studi in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Palermo.

Leggi anche

ancora un giro di chiave

Una vita fra le sbarre. Emma D’Aquino presenta il suo libro

Giovedì 7 marzo, alle ore 11.30, presso la sede dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia (via …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *